rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Media

Angelina Mango: "Io parlo il napoletano come parlo l’italiano"

L'artista lucana si è raccontata a "La Conferenza Stampa"

E’ nata a Maratea ma ha Napoli nel cuore. Angelina Mango si racconta ai quattrocento ragazzi di “La Conferenza Stampa”, disponibile su RaiPlay, sottolineando quanto la musica non abbia confini: "Non sono di Napoli ma di un paese più a Sud. Il mio dialetto è però molto vicino a quello campano e molte frasi che utilizzo quando scrivo, le sento da quando ero piccola. 'Che t’o dico a fa' (titolo della sua nuova canzone, ndr) lo dico anche io quando parlo. Quindi fa parte di me. I riferimenti che però faccio a Napoli non riguardano la mia infanzia perché non sono cresciuta lì. La cosa bella di fare musica è che si è liberi di andare dove si vuole e di parlare qualsiasi lingua. Ed io parlo il napoletano come parlo l’italiano o come parlerei volentieri l’inglese o lo spagnolo. E proprio perché la musica toglie i confini che io posso cantare in napoletano senza appropriarmi di nessuna specifica cultura. Ma allo stesso tempo posso, in qualche modo, appropriarmi di tutto, proprio perché faccio musica".

E a proposito di musica non poteva mancare un riferimento al tormentone dell’estate: "La canzone 'Ci pensiamo domani' è diventata il tormentone dell’estate scorsa perché racconta quello che si fa nel periodo estivo: lasciare tutto per un attimo, divertirsi e poi tornare. Quello che arriva alle persone è parlare di cose che appartengono a tutti, che fanno parte della vita di ognuno di noi. Io posso scrivere anche canzoni su quando mi sono tagliata i capelli, ma pochissimi si immedesimerebbero in me. Invece 'Ci pensiamo domani' è diventata la canzone di tutti e di tutte le storie. E quello è un tormentone".

E infine, immancabile, anche la domanda su Sanremo: “Vinci Sanremo ma per il resto della vita tutti ti chiamano Angeletta Mango, accetti?”. E dopo una sonora risata del pubblico, la cantante scuote la testa, ride e risponde: “No, sinceramente no!”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Angelina Mango: "Io parlo il napoletano come parlo l’italiano"

NapoliToday è in caricamento