Spese per le lezioni di musica dei ragazzi: come detrarle dalle tasse

Cosa dicono le nuove regole introdotte dalla Finanziaria 2020

La legge di bilancio 2020 ha introdotto una nuova detrazione fiscale con lo scopo di sostenere l'educazione dei giovani: sarà infatti possibile detrarre dall’IRPEF lorda il 19% delle spese per l’iscrizione annuale e l’abbonamento per ragazzi di età compresa tra 5 e 18 anni a:

  1. conservatori di musica; istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica (AFAM) legalmente riconosciute ai sensi della L. 21.12.99 n. 508;
  2. scuole di musica iscritte nei registri regionali; 
  3. cori, bande e scuole di musica riconosciuti da una Pubblica Amministrazione, per lo studio e la pratica della musica.

La detrazione spetta

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  • ai soli contribuenti con reddito complessivo non superiore a 36.000,00 euro
  • solo per un importo di spesa non superiore a 1.000,00 euro.

Attenzione: la detrazione sarà applicabile solo dal periodo d’imposta in corso alla data dell’1.1.2021.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

Torna su
NapoliToday è in caricamento