Martedì, 21 Settembre 2021
Casa

Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

L'aglio è un ingrediente fondamentale per insaporire primi e secondi, ma il suo uso deve essere "ragionato"

L'aglio è un ingrediente fondamentale, in particolare nella cucina napoletana. Rischia però di diventare troppo "aggressivo", invadendo i piatti con il suo aroma e sapore, fino a risultare sgradevole. Per un risultato gourmet, ecco cosa non fare:

Tritarlo e sminuzzarlo: l'aglio non andrebbe mai smiuzzato con la lama del coltello, ma leggermente schiacciato con essa

Usarne l'anima: l'anima dentrale dell'aglio va sempre tolta. Se ingerita, infatti, è particolarmente indigesta e il suo sapore non risulta assolutamente gradevole. 

Non sbianchirlo prima di aggiungerlo a preparazioni delicate: per vellutate, potage, sughi bianchi, in particolare, l'aglio andrebbe preferibilmente sbianchito, ovvero bollito in una tazzina e 1/2 circa di latte con un pizzico di sale. Invece dell'aglio puro, si potrà utilizzare il latte aromatizzato per insaporire i piatti, che avranno così un gusto più delicato, meno penetrante e persistente

Per quanto riguarda invece i classici vermicelli aglio, olio e peperoncino, per insaporirli gli agli da far soffriggere a fuoco vivace sono quelli freschi, preferibilmente viola. Se in casa avete solo aglio stagionato, allora procedere mettendo in padella l'olio, aggiungete 1/3 di mestolo di acqua di cottura della pasta, quindi aglio e peperoncino: portate a bollore e fate "asciugare" dolcemente. 

Forse potrebbe interessarti anche: Aglio, la migliore arma per sedurre una donna

     

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

NapoliToday è in caricamento