Arpac, controlli a luglio: rientra l'allarme a via Partenope

Rientrati nei limiti di legge anche “Marina di Vita Fumo” a Monte di Procida, “Punta Montalto” a Massa Lubrense ed “Ex Bagno Rex” a Portici

Arpac ha concluso i controlli routinari del mese di luglio, svolti in tutti i 328 punti rappresentativi di altrettante acque di balneazione monitorate dall’Agenzia. In aggiunta a questi, nel corso del mese sono stati finora svolti 81 prelievi di altro tipo, identificati sul Portale della balneazione dell’Agenzia con le sigle S (supplementari), PS (di studio), DEL (di delimitazione) ed EME (emergenziali). Da un'analisi dei dati di luglio, diffusi in tempo reale anche sul Portale acque del ministero della Salute e attraverso l’app “Arpac Balneazione” per dispositivi mobili, emergono nuove criticità in provincia di Napoli, di cui alcune rientrate in seguito ai successivi controlli.

La situazione delle spiagge napoletane

Sono rientrati nei limiti di legge il tratto “via Partenope” nel comune di Napoli, “Marina di Vita Fumo” a Monte di Procida, “Punta Montalto” a Massa Lubrense ed “Ex Bagno Rex” a Portici, per i quali, negli ultimi campionamenti effettuati, sono stati registrati esiti favorevoli per i parametri batteriologici determinanti la balneabilità. Restano invece in divieto di balneazione tre acque del comune di Pozzuoli, cioè “Area Industriale”, “Stabilimento Balneare” e “La Pietra”. In queste tre aree sono in corso oggi ulteriori prelievi: i risultati verranno diffusi nei prossimi giorni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Tragedia nel centro commerciale, bambino di 5 anni resta mutilato

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Si chiamava Pietro e aveva solo 16 anni: è lui la vittima dell'incidente di Casoria

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento