rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
life

Zanzare, è di nuovo allarme in Campania: le raccomandazioni degli esperti

L'estate si avvia alla fine ma i fastidiosi insetti restano in agguato. La nostra regione è tra le più colpite insieme a Veneto, Lazio, Abruzzo e Sicilia

Settembre è a metà, eppure le temperature restano in media ancora piuttosto elevate. Un fattore che, insieme alle recenti precipitazioni, costituisce condizioni favorevoli ad una nuova invasione di zanzare.

Secondo l'ultimo “Bollettino zanzare” di Vape Foundation, il fastidioso insetto continua ad infestare la penisola italiana. Tra le regioni più colpite c'è proprio la Campania, che condivide l'alto tasso di punture con Veneto, Lazio, Abruzzo e Sicilia.

Secondo Claudio Venturelli, entomologo e membro del comitato scientifico di Vape Foundation, le popolazioni di zanzare in circolazione sono ancora elevate ma per via della stagionalità inizieranno gradatamente a scendere in termini numerici. Questo dipende in primis dalle temperature ma anche dal loro "orologio biologico" che prevede una crescita delle popolazioni fino alla seconda metà di agosto e una graduale discesa da settembre in poi.

Particolare la situazione della zanzara tigre. Le "madri" deporranno uova di due tipi diversa: una si schiude se sommersa dall'acqua (darà alla luce nuove nascite tra settembre e ottobre), l'altra andrà in letargo per superare l'inverno.

Vista la situazione, La Vape Foundation raccomandano “una giusta dose di prudenza e i consueti semplici ma fondamentali accorgimenti” per poter “chiudere l’estate in tutta serenità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zanzare, è di nuovo allarme in Campania: le raccomandazioni degli esperti

NapoliToday è in caricamento