menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ischia

Ischia

Le migliori tre terme da sogno gratuite e accessibili in Campania

Le sorgenti libere di Olmitello, Sorgeto e le Fumarole di Ischia sono tappe imperdibili per tutti gli amanti delle acque termali

In Campania c'è un'isola paradisiaca, nota per la straordinaria bellezza del suo paesaggio e delle acque del mare che la circondano, ma anche per un'altra caratteristica, le tante e meravigliose sorgenti termali. Parliamo di Ischia, l'isola verde.

Chi vuole godere delle terme libere di Ischia, non può che partire dalla sorgente di Olmitello, che si raggiunge tramite un suggestivo sentiero partendo dalla bellissima spiaggia dei Maronti. Si tratta di una sorgente termale accessibile tutto l'anno con ingresso sempre libero.

Altra imperdibile tappa in questo tour del benessere in luoghi da sogno è la Sorgente di Sorgeto, una baia "incastonata" in un vero e proprio parco termale all’aperto. Un pezzo di paradiso in terra, con meravigliose piscine marine naturali formate dalle sorgenti di acqua termale. Qui vive un perfetto connubbio tra acque marine e termali, un abbraccio perfetto tra dolce e salato, caldo e freddo. In questa meravigliosa piccola insenatura, inoltre, con una suggestiva spiaggia fatta di ciottoli (che possono diventare bollenti), si può trovare un mare sempre calmo ed è possibile fare il bagno anche nella stagione invernale. Da non perdere,  in questo incantevole luogo, la possibilità di un magico bagno al tramonto oppure notturno.

Infine, gli amanti delle terme, non potranno non visitare le Fumarole di Sant'Angelo, anch'esse libere, che sorgno su una delle più calde falde Termali dell'isola verde. In questo luogo assolutamente magico si possono fare sabbiature calde e l'acqua dal fondo del mare ribolle in superficie e riscalda le rocce. "In quest’area - spiega il sito Ischia.it - il sottosuolo emana una grande energia termica che produce nuvole di vapore nell’ambiente esterno e bolle di gas nel mare alla temperatura di 100°C, osservabili con maschera da sub a pochi metri dalla riva o addirittura, avvicinandosi, agli scogli bianchi posizionati sulla sabbia bollente, passeggiando a distanza di sicurezza".

Le fumarole si possono raggiungere a piedi da Sant'Angelo oppure con una navetta ecologica, piccole auto elettriche o tramite il servizio taxi via mare dal porto di Sant'Angelo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento