Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cinque tartarughe "napoletane" curate e liberate in mare: le immagini

 

Cinque Caretta Caretta hanno ritrovato il mare dopo essere state curate a Napoli. Sono state liberate nella riserva naturale Foce Sele, a pochi passi da Eboli, dai ricercatori della Stazione Zoologica Anton Dohrn. Per l'occasione è stata organizzata una giornata con le scuole elementari del territori. Gli studiosi hanno spiegato agli alunni l'importanza della salvaguardia dell'ambiente attraverso la dolcezza trasmessa dalle tartarughe. 

"E' fondamentale, insieme a tutte le persone, cittadini e piccoli studenti, promuovere occasioni di divulgazione scientifica a tutela dell'ecosistema marino e dei preziosi esemplari di Caretta Caretta - ha spiegato Sandra Hochscheid, Responsabile Centro Ricerche Tartarughe Marine della Stazione zoologica - Questi esemplari sono stati trovati lungo le coste della Campania intrappolati in reti da pesca, con ami e lenze ingerite, con plastiche che bloccavano lo stomaco e l'intestino e con lesioni agli arti, occhi, carapace e ferite di altra entità".  Nelle immagini, il primo contatto delle testuggini con il mare. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento