menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Municipio di Mugnano

Municipio di Mugnano

Mugnano, prevenzione rischio sismico: via alle domande per i contributi regionali

I cittadini interessati potranno presentare richiesta al Comune fino al 30 gennaio 2017. Il sindaco Sarnataro "Occasione importante per rendere più sicure le nostre case"

MUGNANOPrevenzione del rischio sismico, al via alle domande per ottenere il contributo regionale. Da oggi e fino al 30 gennaio 2017 tutti i cittadini interessati potranno presentare richiesta al Comune per interventi strutturali di rafforzamento locale o di miglioramento sismico o, eventualmente, di demolizione e ricostruzione di edifici privati.

Per ottenere il contributo regionale, nei limiti delle risorse disponibili, sono necessari i seguenti requisiti: oltre i due terzi dei millesimi delle unità immobiliari devono essere destinate a residenza stabile e continuativa di nuclei familiari o all'esercizio continuativo di attività produttiva; non avere eseguito in precedenza interventi strutturali; non ricadere nella categoria di edificio abusivo; non essere nel regime degli “aiuti di Stato” qualora si tratti di immobile destinato all'attività produttiva.

“In particolare il centro storico di Mugnano – spiega l’assessore all'Urbanistica Ernestina Limongelli -  necessita di interventi di riqualificazione e di messa in sicurezza. Queste risorse potrebbero incentivare chi ancora non dispone dei mezzi necessari”.  I contributi verranno erogati in tre tranches. “Si tratta di un’occasione unica per i cittadini, che potranno ristrutturare secondo le nuove norme antisismiche le proprie abitazioni o esercizi commerciali con l’aiuto di fondi regionali – spiega il sindaco Luigi Sarnataro – Un provvedimento importante che può rendere più sicure le nostre case, pertanto invito tutti gli interessati a presentare domanda”.

Per ulteriori informazioni e scaricare i moduli è possibile visionare il sito del Comune di Mugnano (clicca qui)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento