rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
life

Mille nuovi alberi piantati da La Doria

Le dichiarazioni del CEO de La Doria, Antonio Ferraioli

Contribuire alla rigenerazione ambientale del territorio, tutelandone la biodiversità e migliorandone l’aspetto naturalistico. Con questi obiettivi è stato realizzato nel territorio campano un importante intervento di forestazione sostenuto da La Doria, gruppo leader a livello internazionale nel settore conserviero con sede ad Angri (Sa), che ha portato alla messa a dimora di 1000 piante. Il progetto rientra in Mosaico Verde, la campagna nazionale di forestazione di aree urbane ed extraurbane e tutela di boschi ideata e promossa da AzzeroCO 2 e Legambiente. L'intervento è stato realizzato in tre diverse aree di Sant'Antonio Abate, comune che sorge nella piana di Sarno, alle pendici del monte di Lettere, con l'obiettivo di renderle più fruibili dalla cittadinanza e contribuire ad una maggiore salubrità della zona. La prima e più ampia area di intervento è situata in via Lettere all’interno del Parco Naturale. In questo luogo, dopo un lavoro di pulizia e ripristino di piante e siepi già esistenti, sono state collocate circa 700 piante, tra le quali oleandri, rosmarino e ulivo, particolarmente adatte alle condizioni climatiche e naturalistiche del territorio, per incrementare la copertura arborea del parco e creare così nuove zone d’ombra che, oltre a mitigare l’effetto isola di calore, consentiranno alla cittadinanza di usufruire al meglio di questo spazio verde. Le nuove piante hanno inoltre messo radici nel giardino del complesso residenziale IACP in via del Duca e in quello della Scuola Primaria S. Antonio Abate, sita in via Cesano, dove andranno a beneficio dei bambini che frequentano l’istituto. “L’adesione alla campagna Mosaico Verde ha consentito alla nostra Amministrazione di concordare una serie di azioni che permetteranno al paese di beneficiare di interventi di riqualificazione urbana con l’obiettivo di  realizzare un centro di vita naturale in ogni quartiere – ha dichiarato il Sindaco di Sant’Antonio Abate, Ilaria Abagnale -  Abbiamo scelto di valorizzare con aree verdi degli spazi adiacenti ad edifici residenziali sociali, per favorire la ripresa di questi luoghi e lo sviluppo della socialità e convivialità. Nel Parco Naturale e nell’area dei giardini scolastici abbiamo voluto incrementare il verde affinché fosse offerta una migliore qualità della vita ai residenti e a tutti i cittadini che frequentano queste zone per diffondere anche un importante messaggio di sensibilizzazione alla cura ed al rispetto dell’ambiente e della natura”. Un progetto che porterà numerosi vantaggi per il territorio a partire proprio dalla rinaturalizzazione della zona e che contribuirà alla riduzione delle emissioni climalteranti: gli alberi sono infatti naturali "purificatori d'aria" che assorbono e filtrano numerose sostanze inquinanti. L'intervento di forestazione rappresenta quindi un sostegno per la salvaguardia dell'ambiente e della qualità della vita delle cittadine e dei cittadini di Sant’Antonio Abate. Grazie alla rigenerazione di queste tre aree verdi, il territorio si arricchisce di nuovi spazi in cui la natura torna ad essere protagonista.

Mosaico verde

“La tutela dell’ambiente è un tema di grande importanza per il nostro Gruppo – ha dichiarato il CEO de La Doria, Antonio Ferraioli - Da anni siamo impegnati su questo versante, nella convinzione che fare impresa significhi operare nel rispetto del pianeta e delle persone. Siamo consapevoli della nostra responsabilità ed è per questo che abbiamo aderito alla campagna nazionale “Mosaico Verde”, con cui ci impegniamo a piantare alberi per riqualificare il territorio in cui operiamo e a prendercene cura contribuendo così all’assorbimento delle emissioni di CO2 e al miglioramento della qualità della vita della nostra comunità che potrà utilizzare nuovi spazi verdi. Un gesto semplice ma di grande valenza per l’ambiente e il benessere sociale”.  

“Grazie alla partnership con La Doria abbiamo potuto realizzare un'azione tangibile per lo sviluppo sostenibile del territorio che mostra come sia possibile agire per tutelare e valorizzare i luoghi in cui viviamo. La messa a dimora di nuove piante, oltre a portare benefici  per l'ambiente e creare habitat che incrementeranno il patrimonio di biodiversità della zona, andrà infatti a migliorerà la qualità della vita dei residenti consentendogli di beneficiare di aree verdi rigenerate -Ha dichiarato Sandro Scollato Amministratore delegato di AzzeroCO 2 - L’iniziativa rientra nel progetto europeo “LIFE Terra” che vede Legambiente come unico partner italiano e del quale noi siamo sostenitori, un esempio concreto di come il lavoro sinergico tra diverse realtà consenta di restituire pregio ai nostri territori e consegnare ai cittadini luoghi fruibili a contatto con la natura”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mille nuovi alberi piantati da La Doria

NapoliToday è in caricamento