menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Napoli, in arrivo una nuova isola ecologica

Il Polo Artigianale di Pianura, attualmente utilizzato come depositeria e trasferenza, verrà trasformato in centro di raccolta differenziata

La città di Napoli avrà una nuova isola ecologica. È stata infatti approvata, su proposta del Vice Sindaco Raffaele Del Giudice, la delibera che autorizza ASIA ad avviare l'iter procedurale per la trasformazione del Polo Artigianale di Pianura, attualmente utilizzato come depositeria e trasferenza, in centro di raccolta differenziata.

Una nuova isola ecologica - si legge in una nota dell'Amministrazione cittadina - che va ad aggiungersi alle sette già esistenti e funzionanti nel Comune di Napoli e dove i cittadini potranno smaltire tutte quelle frazioni che normalmente non possono essere depositate presso i contenitori stradali RD, dagli ingombranti agli oli vegetali agli elettrodomestici, ai copertoni, agli inerti edili.

La struttura permetterà di servire circa 100 mila abitanti della IX Municipalità, attualmente non serviti da isole ecologiche.

Il Vice Sindaco Raffaele Del Giudice: "Un altro importante risultato grazie al quale, in sinergia con ASIA, riusciremo a garantire un servizio fondamentale per i cittadini in un'area che ne ha fortemente necessità, che toglierà ogni alibi a quella minoranza che continua ad abbandonare i rifiuti in modo improprio. Tutto ciò in sintonia con gli obiettivi di ecosostenibilità e tutela della salute dei cittadini ai quali chiediamo sempre la fondamentale collaborazione, ricordando che il servizio è totalmente gratuito".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento