menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Raccolta differenziata

Raccolta differenziata

Legambiente, Comuni Ricicloni Campania 2015: "Napoli non pervenuta, non ha inviato i dati"

Migliore performance per la provincia di Benevento. Per la provincia di Napoli, bene i comuni di Pozzuoli, Acerra e Agerola. Menzioni speciali, poi, per S. Antimo, Casoria e Portici

Presentata la XI edizione del Premio Comuni Ricicloni Campania 2015 di Legambiente il riconoscimento ai Comuni per la migliore qualità di raccolta differenziata.

Sono definiti comuni ricicloni 2015  - spiega l'associazione ambientalista in una nota - tutte quelle amministrazioni che hanno raggiunto la percentuale del 65% (come richiesto dalla normativa vigente), mentre per stabilire la classifica generale e la premiazione dei comuni è stato definito un metodo di valutazione, che tiene conto della percentuale di raccolta differenziata raggiunta dai comuni nel 2014 e della valutazione delle buone pratiche adottate dagli stessi. Dalla somma dei due indicatori è fatto derivare l’indice IPAC (Indice di prestazione ambientale del comune) che stabilisce la graduatoria finale.

Ad inviare i dati per l'edizione 2015 sono stati 430 comuni su 550 (pari al 78% del totale e che rappresentano circa 4 milioni e mezzo di abitanti), da cui è stata calcolata la percentuale regionale di raccolta differenziata che si assesta sul 55%.

Prima sul podio è Airola, comune beneventano di oltre 5mila abitanti, con il 87% di raccolta differenziata e 90,03 indice IPAC. Secondo Comune Riciclone 2015 è Ginestra degli Schiavoni (Bn) con l’87,85% di raccolta differenziata e 88,49 di indice IPAC; medaglia di bronzo per il comune beneventano Montesarchio con il 81,06% RD e 86,74 di indice IPAC.

Su scala provinciale, miglior performance della Provincia di Benevento con il 70,57% di raccolta differenziata, seguita dalla Provincia di Salerno con 58,42% di RD, terza la Provincia di Avellino con il 56,54% di RD a seguire la Provincia di Napoli con il 53,81% e la Provincia di Caserta con il 50,69%.

In Campania sono 166 i comuni che hanno raggiunto la percentuale del 65% come previsto dalla legge, con un incremento del 16% rispetto lo scorso anno (erano 143). I Comuni diventano ben 298 se si considera la quota del 55% di RD. Risultati che fanno Campania di gran lunga, la più virtuosa in tale campo, dell’intero mezzogiorno e con performances migliori anche di regioni del Centro Nord.

La classifica dei Capoluoghi di Provincia la maglia rosa spetta a Benevento con 67,77% di raccolta differenziata, seguita da Salerno con il 65,85 %. Terza Caserta con 53,52% e Avellino con 43,23. Napoli non pervenuta, visto che non ha inviato i dati.

“I risultati dimostrano che insistere sulla strada della raccolta differenziata, stimolando e supportando le amministrazioni locali e sensibilizzando i cittadini è una scelta vincente. Esiste una Campania Riciclona, radicata, che si consolida in quantità e qualità. Non si tratta di eccezioni, non sono amministrazioni eroiche. Sono ormai l’ordinarietà della nostra regione, e la dimostrazione concreta che se si lavora con continuità, condivisione e corresponsabilità i risultati arrivano. È tuttavia necessario – dichiarano Michele Buonomo e Antonio Gallozzi, rispettivamente presidente e direttore di Legambiente Campania – porre le condizioni per rendere gli sforzi profusi anche proficui per le comunità che li hanno conseguiti, ottimizzando le gestioni al fine di rendere efficaci ed economici i servizi. In prospettiva oramai si profila l’obiettivo della prevenzione della produzione di rifiuti e della massimizzazione del riciclo, le sfide su cui focalizzare l’attenzione e gli sforzi di tutti.”

Tutti i Premi dei Comuni Ricicloni

Nella categoria comuni sotto i 1.000 abitanti, vince Ginestra degli Schiavoni(Bn) con 87,85% di RD e 88,49 indice IPAC seguita da Giano Vetusto (Ce) con 73,34% RD e 80,34 IPAC e Atrani (Sa) con 82,96% RD e 71.07 IPAC

Vince Moiano (Bn) con 89,46% di raccolta differenziata e 85,62 indice IPAC nella categoria comuni tra 1000 e 5000 abitanti, segue Marzano di Nola (Bn) con 87,67 % di RD e 85,37 IPAC, terzo posto per Pannarano (Bn) con 86,64 % RD e 81,65 IPAC

Airola comune del beneventano vince nella categoria comuni tra i 5000 e 10.000 abitanti con 81,78% RD e 90,03 IPAC, segue Agerola (Na) con 73,80% RD e 81,66 IPAC, terzo San Cipriano Picentino (Sa) con 69,22% RD e 78,46 indice IPAC

Vince Montesarchio con 81% di RD e 86,74 IPAC nella categoria dei comuni tra i 10mila ed i 20mila abitanti,segue Castel San Giorgio(Sa) con 77,51% di RD e 82,25 di indice IPAC, terzo Baronissi( Sa) con 73,71 % RD e 81,59 indice IPAC.

Un premio anche per i comuni tra i 20mila ed i 50mila abitanti con leader Bacoli (Na) con 82,52% di RD e 81,77 di IPAC, seconda Vico Equense(NA) con il 66,15 % di RD e 66,31 IPAC, terza si classifica Sessa Aurunca(Ce) con 71,97% di RD e 61,38 di IPAC.

Altro premio per i comuni tra i 50mila e 100mila abitanti con Pozzuoli (Na) leader con 72,34 % di RD e 78,64 indice IPAC, segue Acerra con 69,30 RD e 75,61 IPAC, terza Battipaglia (Sa) con 68,97 % di RD e 70,28 di indice IPAC

Comuni Ricicloni, come tradizione, assegna anche alcuni riconoscimenti speciali a comuni che si distinguono per la qualità di uno specifico servizio di raccolta e smaltimento, così come si riserva di dare menzioni particolari a realtà che si stanno muovendo con successo, magari in un contesto territoriale difficile. Premio speciale per migliore raccolta carta e cartone di Comieco per il comune di S.Antimo (Na). Miglior raccolta imballaggi in plastica di Corepla per il comune di Casoria (Na); miglior raccolta imballaggi in alluminio del Cial per Portici (Na) per imballaggi in vetro di Coreve per Moiano (Bn).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid in Campania, il bollettino: più di 2mila positivi e 14 decessi

  • Cronaca

    Presidio per Ugo Russo, la lettera commovente dei genitori

  • Cronaca

    Scavi di Pompei, emerge un carro cerimoniale perfettamente conservato

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento