menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Centurioni e porto di Napoli

Centurioni e porto di Napoli

Energia pulita generata dalle onde del Golfo di Napoli

Il progetto green consta nella realizzazione di vasche di accumulo, per catturare la potenza delle onde e trasformarla in energia con turbine a basso costo

Nel golfo di Napoli saranno installate delle boe dotate di un sensore gps per misurare le onde, al fine di sfruttare l’energia elettrica generata dal moto ondoso.

A lavorare al progetto, Luca Centurioni, genovese 50enne, che studia le correnti oceaniche presso la Scripps Institution of Oceanography dell’Università della California San Diego.

Il prototipo del progetto è stato sviluppato dal team di Diego Vicinanza, professore associato di Ingegneria costiera alla Sun e consta nella realizzazione di vasche di accumulo, per catturare la potenza delle onde e trasformarla in energia con turbine a basso costo.

Le boe, dotate di sensori Gps, misureranno l’altezza e il movimento delle onde per perfezionare il modello e renderlo più efficace.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento