Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cormorani a Napoli: gli uccelli acquatici tornano a svernare sul lungomare

 

Come ogni inverno i cormorani sono tornati sul lungomare partenopeo. Questo uccello acquatico non risulta stanziale in Italia, ma dall'Africa Settentrionale si sposta sulle coste tirreniche in inverno. Su una delle scogliere in via Caracciolo (probabilmente sempre la stessa, considerato che questi sono uccelli abitudinari e dotati di ottima memoria) una decina di esemplari si asciugavano al sole mentre altri pescavano. I cormorani sanno nuotare molto bene, sono spietati predatori in grado di immergersi e restare sott'acqua per un minuto. 

Secondo il sito del CSI Gaiola da tempo è noto che nell’area compresa tra Posillipo e Nisida vi è il più grande sito di svernamento di Phalacrocorax carbo in Campania.

Spesso i cormorani sono circondati dai gabbiani, che approfittano in modo indiretto della pesca dei cormorani, nutrendosi anche dei prodotti di risulta della digestione dei cormorani.  

In via Caracciolo i pescatori hanno imparato a conoscerli e sanno che la loro presenza indica anche abbondanza di pesce, soprattutto nelle assolate mattinate invernali. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento