Green Sorrento

Balena morta a Sorrento, verso Napoli il suo ultimo viaggio

La carcassa del mammifero è stata trainata in giornata verso il capoluogo

È stato il suo ultimo viaggio. La balena morta nelle acque del porto di Marina Piccola, a Sorrento, nella giornata di oggi è stata trainata fino a Napoli. Questo il post dell’Area marina protetta di Punta Campanella che ha seguito da vicino e passo passo tutta la sua vicenda.

La balenottera sta partendo ora per il suo ultimo viaggio in mare. Direzione Napoli, dove domani sarà sottoposta a necroscopia. Sono stati due giorni molto difficili e complicati. L’enorme mole dell’animale ha reso tutto più complesso. La logistica delle operazioni di trasporto e di arrivo in una zona idonea ha richiesto una grande opera di persuasione e mediazione in cui l’Area marina protetta di Punta Campanella ha giocato un ruolo chiave e di primo piano.

Il Parco, con il presidente Lucio Cacace e tutto lo staff, ha voluto a tutti i costi che la balenottera non finisse affondata al largo. Ma che fosse sottoposta all’analisi necroscopica per poi procedere alla musealizzazione. Solo con grande determinazione è stato possibile raggiungere questo risultato. Una parte considerevole dei costi, con enorme sacrificio, saranno a carico dell’Area marina protetta

Un’operazione delicata, complessa, con tanti enti, competenze diverse e problemi logistici difficili da districare. Ora speriamo che la balenottera arrivi in porto senza problemi per concludere tutta la procedura nel migliore dei modi. Un grazie alla Capitaneria di Porto, al ministero dell’Ambiente, al Comune di Sorrento e agli altri Enti e associazioni che hanno contribuito e che citeremo nei prossimi post".

La balena

Era una femmina, lunga 23,5 metri. Una Balenottera comune, ovvero il secondo animale più grande al mondo dopo la Balenottera azzurra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Balena morta a Sorrento, verso Napoli il suo ultimo viaggio

NapoliToday è in caricamento