Chiara Nasti, il tattoo dell'influencer fa discutere: "L'apostrofo sta male"

La giovane, veloce apparizione anche all'Isola dei Famosi, ha condiviso con un'amica il tatuaggio "Since 98'", ponendo però l'accento alla fine. Valanghe di critiche. Il tatuatore si difende

(foto Instagram Chiara Nasti)

La nota influencer napoletana Chiara Nasti sta facendo discutere i suoi followers per il tatuaggio che vi mostriamo, che recita "Since 98'", con l'apostrofo alla fine. Un errore che ha scatenato una valanga di commenti al post. Il tatuaggio, nella stessa forma, è stato peraltro realizzato anche da un'altra influencer napoletana, Lucrezia Cappelli, evidentemente nata nell'anno 1998. Chiara Nasti, nota al pubblico nazionale anche per la fugace apparizione all'Isola dei Famosi, ha risposto spiegando che "visto che da piccole sbagliavamo proprio la collocazione dell'accento, abbiamo deciso di fare il tatuaggio così". Una spiegazione che non ha convinto del tutto. "Don't worry, be happy", ha detto la Nasti ai follower che le hanno fatto notare l'errore. 

nasti chiara2-2

Le critiche si sono estese, quasi immediatamente, anche al tatuatore. Si tratta di Enzo Brandi, uno dei più noti tatuatori napoletani, vincitore di numerosi premi e autore di tatuaggi anche per i più noti calciatori azzurri. Brandi si è però difeso intervenendo nella disputa e rispondendo a uno dei commenti così. 

Screenshot_20200609_104425 (1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insegnante muore pochi giorni dopo la prima dose di vaccino: aperta un'inchiesta

  • Parla tata Rosa (Nunzia Schiano) de "Il Commissario Ricciardi": "Come me, una donna legata alle origini"

  • Il Commissario Ricciardi chiude con il botto: battuto il Grande Fratello Vip anche nella serata della finale

  • Campania verso la zona rossa, cosa cambia con il Dpcm Draghi: le nuove regole

  • Campania, il giallo del vaccino Sputnik e le dimissioni del direttore di Soresa

  • Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Torna su
NapoliToday è in caricamento