'Io sono Mia', Serena Rossi: "Felice per l'indignazione di massa per quello che ha subito Mimì"

Successo per la fiction dedicato alla memoria di Mia Martini

Boom di ascolti per "Io sono Mia", con protagonista Serena Rossi. Sono stati ben più di sette milioni gli spettatori della fiction di RaiUno con il 31% di share.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tanti i giudizi positivi per Serena Rossi, intervistata dal Corriere della Sera: "Avevo scommesso sulla metà dei numeri. C’erano in onda anche le partite. Mi ero resa conto che il film poteva piacere. Ma così tanto no, non lo immaginavo. Sono onorata, commossa e contenta. Non solo per tutti i commenti positivi che ho letto su di me. Lo sono per i ragazzi che mi hanno scritto di aver scoperto Mia Martini, che han detto di aver iniziato a scaricare la sua musica. Ma sono ancora più felice per l’indignazione di massa che c’è stata, seguendo anche tutto quello che si diceva sui social network mentre era in onda Io sono Mia. C’è chi ha scritto di aver compreso che non bisogna dire nemmeno per scherzo che qualcuno porta sfortuna: per me è una cosa enorme che abbiamo fatto. Loredana Bertè (sorella di Mimì) era felicissima per gli ascolti e mi ha detto che ormai sono parte della sua famiglia". Serena Rossi ha poi spiegato di esserci rimasta male, quando Ivano Fossati e Renato Zero, due persone importanti nella vita di Mia Martini, non hanno voluto prendere parte al racconto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavatrice: gli errori che non sai di commettere, ma che paghi in bolletta

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Torna l'ora solare: lancette indietro di un'ora

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

  • Giuseppe Vesi: "Non ci sono scuse per quello che ho fatto. Ora non esco di casa perchè ho paura"

  • Improvviso (e imprevisto) temporale su Napoli: tregua dall'afa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento