Maradona, spuntano tre nuovi figli a Cuba: parla l'avvocato del Pibe

La notizia lanciata dalla stampa argentina

Maradona (foto Ansa)

Diego Armando Maradona avrebbe altri tre figli a Cuba. E' questa l'ipotesi lanciata dal noto quotidiano argentino Clarin, che ha sentito il legale del Pibe de Oro, l'avvocato Matias Morla.

"Diego ha tre figli a Cuba e li riconoscerà. Faremo le prove del Dna. Sono di tre donne diverse e Diego li riconoscerà appena tornerà a Cuba", spiega Morla. 

I figli, secondo quanto appreso dal Clarin, sarebbero di due donne differenti, e Maradona prossimamente si presenterà al tribunale di Cuba per sottoporsi alle prove necessarie a provare la paternità. 

L'avvocato Morla ha confermato al Clarin che Maradona ha un dialogo fluido con i tre figli cubani, uno dei quali ha 18 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amministrative 2020, i risultati nei 28 comuni al voto nel napoletano

  • Regionali Campania 2020, i risultati: Partito Democratico primo partito

  • Polmonite bilaterale, medico del Cardarelli rischia la vita per il Covid: "Tanta paura. Ora sta meglio"

  • Coronavirus, boom di positivi in Campania e un morto su soli 3.400 tamponi esaminati

  • Coronavirus, De Luca: "Tra fine ottobre e novembre attesa la ripresa del contagio"

  • Elezioni Regionali Campania 2020: il fac-simile della scheda elettorale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento