Mercoledì, 4 Agosto 2021
Università

Alla Federico II parte il Master europeo di chirurgia mini-invasiva

Straordinari i risultati per la correzione di malformazioni congenite e problemi oncologici nei pazienti più piccoli

Foto Pixabay

Inizierà a gennaio 2022 la seconda edizione del Master europeo di Chirurgia mini-invasiva pediatrica. L'annuncio durante il Corso avanzato di Laparoscopia e Robotica in urologia pediatrica diretto dal professore Ciro Esposito in corso a Napoli.

Patrocinato dalla Società Europea di Chirurgia Laparoscopica Pediatrica (ESPES) in collaborazione con la Società Mondiale di Chirurgia Pediatrica (WOFAPS) e la Società Africana di Chirurgia Pediatrica (SACP), il Master è organizzato dal professore Ciro Esposito, direttore dell'Unità Operativa Complessa di Chirurgia Pediatrica dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II, dal presidente dell EPES Dottor Mario Mendoza, dal professore Sameh Sheata, presidente della WOFAPS e dal professore Faustin M. Tambo, Presdiente della SACP.

Fino al 2019 gli esperti europei di chirurgia mini-invasiva pediatrica si recavano in Africa ed in altre nazioni per operare i piccoli pazienti che presentavano complesse malformazioni congenite o patologie oncologiche, utilizzando tecniche mini-invasive per aiutare i colleghi chirurghi pediatri africani. Nonostante questi spostamenti oggi non siano più possibili a causa dell'emergenza COVID, il ponte Italia-Africa non si è fermato ma prosegue in chiave digitale e hi-tech. Nasce così il Master di Chirurgia mini-invasiva Pediatrica denominato Ped L.A.P. (Laparoscopy African Project), interamente online e completamente gratuito per i chirurghi africani con lezioni interattive ed interventi in diretta dalla sala operatoria della chirurgia pediatrica del Policlinico Federico II.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla Federico II parte il Master europeo di chirurgia mini-invasiva

NapoliToday è in caricamento