Parte da Napoli il più importante Roadshow nazionale dedicato alle biotecnologie

Appuntamento al CEINGE il 16 gennaio. La dead line per partecipare

Da 12 anni BioInItaly è l’investment forum di riferimento per l'innovazione nelle biotecnologie e life science in Italia e da 5 anni viene preceduto da un roadshow nazionale finalizzato alla raccolta e alla selezione dei progetti più interessanti dedicato a ricercatori, imprese ed aspiranti imprenditori.

Quest'anno la prima delle 5 tappe del Roadshow, che ha per tema l'economia circolare, si terrà nella nostra città il 16 gennaio, nella Sala Auditorium del CEINGE - il Centro di alta formazione, eccellenza in Italia e all’estero, per la ricerca e la diagnostica delle malattie genetiche - in collaborazione con Assobiotec/Federchimica, Intesa-S.Paolo Innovation Center, Cluster Spring e Campania New Steel.  E' inoltre il terzo anno consecutivo che la manifestazione si tiene nella nostra città.

 Il programma prevede:

  • alle ore 9.30 una Tavola Rotonda cui è prevista la partecipazione, tra gli altri, del neoministro dell'Università Gaetano Manfredi e  dell'assessore alle Startup e Innovazione della Regione Campania Valeria Fascione, oltre che di rappresentanti di istituzioni, centri di ricerca ed imprese locali, di Assobiotec e di Intesa San Paolo Innovation Center  
  • alle ore 11.45 la presentazione delle idee imprenditoriali. Le idee ritenute più interessanti saranno ammesse direttamente al Boot-Camp.

Per partecipare all'evento è necessario:

  • iscriversi entro il 15 gennaio 2020, inviando una mail a: bioinitaly@ceinge.unina.it

oppure

  • entro il 14 gennaio 2020 presentare la propria idea/azienda/business plan, compilando un  apposito form ed un abstract (in italiano) di max 10 righe ed inviandolo al seguente indirizzo email: bioinitaly@ceinge.unina.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffaele Calabrò nominato vicepresidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane

  • Convenzione quadro tra la Federico II e le istituzioni giudiziarie

Torna su
NapoliToday è in caricamento