rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Università

Scuola Interateneo di Specializzazione in beni archeologici: via all'anno accademico

La cerimonia dedicata all'archeologo e intellettuale Lissarague, recentemente scomparso, visiting professor in Campania dove è stata realizzata la sua ultima intervista

A palazzo Corigliano, nella sede dell'Orientale, questo lunedì 17 gennaio, alle ore 9.30, inaugurazione dell’anno accademico della Scuola Interateneo di Specializzazione in beni archeologici Or.Sa.

Destinata alla formazione di archeologi professionisti, la scuola di formazione nasce dalla trasformazione della Scuola di Specializzazione dell’Università di Salerno e nel segno di un rapporto di collaborazione tra gli archeologi dei due Atenei campani, L'Orientale di Napoli e Salerno, che affonda le radici negli anni Ottanta del secolo scorso.

Le basi del rapporto scientifico sono state gettate da alcune delle maggiori figure dell’Archeologia italiana e internazionale, tra cui François Lissarrague, direttore emerito dell’École des haute étude en sciences sociales, scomparso lo scorso mese di dicembre a Parigi dopo aver concluso il periodo di Visiting Professor presso l’Università di Salerno: a lui è dedicata la giornata inaugurale della Scuola Or.Sa alla presenza dei rettori delle due Università che in questo modo sottolineano il forte sodalizio tra i due atenei e l’importanza del progetto di formazione professionale messo in campo in archeologia.

Durante la giornata sarà proiettata l’ultima intervista a Lissarague realizzata a Salerno nel novembre 2021.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola Interateneo di Specializzazione in beni archeologici: via all'anno accademico

NapoliToday è in caricamento