Università

Università, tegola sugli atenei napoletani: per Censis sono gli ultimi del Paese

La “Classifica Censis delle università italiane (edizione 2019/2020)” fornisce un quadro particolarmente negativo per gli atenei cittadini. Ecco lo studio nel dettaglio

È stata stamattina pubblicata dal Censis la tradizionale classifica delle università italiane. La graduatoria – stilata sugli indicatori servizi erogati, borse di studio e altri interventi in favore degli studenti, strutture disponibili, comunicazione e servizi digitali, livello di internazionalizzazione – è poco lusinghiera per gli ateni partenopei: persino la Federico II, nella categoria delle grandi università statali (oltre i 40mila iscritti), è ultima.

Male anche – nella classifica degli atenei più piccoli, nel range tra 20mila e 40mila iscritti – l'Università di Napoli L'Orientale, che si trova all'ultimo posto, e l'Università di Napoli Parthenope in terz'ultima posizione.

Il dossier Censis

I dati, del dossier 2019-20, sono relativi all'anno accademico 2017-18. È la situazione dell'intero Sud ad essere difficile rispetto a quella dell'intero Paese: mentre il dato nazionale parla di un +1,3 nelle immatricolazioni, al meridione c'è lo 0,1% di flessione.

Tra i mega atenei statali (con oltre 40.000 iscritti) la prima posizione in graduatoria è dell’Università di Bologna, seguita da Padova e Firenze. Nella categoria inferiore prima Perugia, con in buona posizione (sesta) l’Università di Salerno, ateneo che guadagna otto posizioni grazie agli apprezzabili incrementi dei punteggi per borse di studio e altri interventi in favore degli studenti, strutture, comunicazione e servizi digitali.

Le criticità delle università napoletane

Secondo la ricerca Censis la nota dolente della Federico II sono le strutture (66 punti su 100 a disposizione), e tutto ciò che concerne comunicazione e servizi digitali. Parthenope e Orientale male invece per servizi (Orientale), borse (entrambe), strutture e comunicazione (Orientale), internazionalizzazione (Parthenope).

Anche nella classifica relativa alle medie università non statali, cui è compreso il Suor Orsola Benincasa, non va meglio: l'ateneo è ultimo su cinque dietro Roma Lumsa, Roma Luiss, Milano Iulm, Enna Kore.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, tegola sugli atenei napoletani: per Censis sono gli ultimi del Paese

NapoliToday è in caricamento