Biomedica e medicina di personalizzata: nuovo programma Erasmus

60 crediti formativi, 88 borse di studio da 12mila euro netti oltre ad un rimborso spese di massimo 4mila euro, il programma si rivolge a "studenti di alto profilo" di Medicina e Ingegneria

Si chiama "Biosciences and Bioengineering Innovations for Precision Medicine [BeinPM]" e sarà attivato nell'anno accademico 2020/21 il nuovo programma Erasmus Mundus Joint master degree.

Finanziato per 4 anni, dunque fino all'anno accademico 2023-24, prevede 60 CFU e 88 borse di studio - dunque 22 per ciascun anno -  di mille euro netti al mese per 12 mesi, e un rimborso spese fino ad un massimo di 4.000 euro per coprire le spese di viaggio e di vitto/alloggio, in base al Paese di provenienza, per 

  •  40 per studenti non-UE,
  •  20  per studenti UE
  •  28 per studenti delle targeted regions del mondo (Asia, escluse Cina e India, e Sud America).

Gli atenei coinvolti sono Grenoble-Alpes in France (capofila), Federico II di Napoli e Università di Barcellona.

Il programma nasce dall'esigenza di creare nuovi esperti nel campo della medicina personalizzata detta anche medicina di precisione - che si riferisce alle strategie terapeutiche che tengano conto della specificità individuale dei pazienti - garantendo un training mutidisciplinare che coinvolge ricercatori di base, medici, ingegneri e informatici.
Interamente in inglese, il programma è rivolto essenzialmente a studenti di alto profilo, che abbiano completato la laurea di primo livello ed abbiano anche acquisito, al momento dell'inizio del programma di studio, crediti addizionali (in totale 240 ) nei settori di area biomedica o di ingegneria biomedica. Necessario pertanto un buon livello - certificato - di inglese. A coordinarlo per la Federico II sono i Prof. Gerolama Condorelli e Lucio Pastore per il dipartimento di Medicina Molecolare e Biotecnologie Mediche della scuola di Medicina, e Stefano Guido e Paolo Netti per il dipartimento di Ingegneria chimica, dei Materiali e della Produzione industriale.

Al termine delle attività, gli studenti paretcipanti riceveranno un Joint Master Degree in Biosciences and Bioengineering Innovations for Precision Medicine a firma dei tre rettori. Gli studenti arruolati al programma potranno quindi scegliere di proseguire nel programma di dottorato di ricerca, nella medicina pubblica o in laboratori industriali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per saperne di più clicca qui

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il ministro Manfredi su YouTube e Zoom per parlare del futuro dell'Università dopo il Covid

  • Startuppers: parte il corso 2020. On line ed aperto a tutti gli interessati

  • Esami di Maturità: ecco come si svolgeranno quest'anno

  • Planet life design: il nuovo corso di laurea inter-ateneo

  • Le linee guida nazionali per accedere a biblioteche ed archivi

  • Ragazzi e scuola digitale: come i giovani stanno vivendo la nuova didattica imposta dall'emergenza Covid

Torna su
NapoliToday è in caricamento