rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Scuola

La scuola a Napoli spazio del possibile: l'iniziativa

Il 12 maggio incontro virtuale e dibattito con il sottosegretario all'Istruzione Peppe De Cristofaro, il presidente dell'impresa sociale "Con i bambini" Carlo Borgomeo e tanti protagonisti del mondo della scuola di tutta Italia

La crisi che stiamo vivendo è anche una crisi educativa. Oltre 9 milioni di ragazzi e ragazze sono infatti privati del loro diritto di andare a scuola.

In questo scenario, dove le relazioni tra scuola e le comunità educanti erano più forti prima della crisi, è stata registrata una risposta più pronta e capace di garantire ai ragazzi e alle ragazze, in particolare ai più fragili, di non perdersi, non rischiando di alimentare i forti divari che già esistevano prima della crisi. Dove questo tessuto non esisteva, sono invece cresciute le disuguaglianze.

La distanza fisica dalla scuola apre tuttavia uno “spazio del possibile”: offre cioè la possibilità concreta di ripensare l’agire educativo in modo nuovo, aperto, inclusivo, mescolando saperi e competenze di insegnanti ed educatori, tempo dentro e fuori la scuola, ragazzi e territori diversi. Se ne discuterà on-line martedì 12 maggio, a partire dalle 16.00, con il sottosegretario all’Istruzione Peppe De Cristofaro, il Presidente dell'impresa sociale “Con i Bambini”, Carlo Borgomeo, da anni impegnato in progetti per favorire la creazione di partenariati territoriali tra scuola e terzo settore secondo modelli partecipativi, il regista teatrale Gabriele Vacis, dell'Istituto di pratiche teatrali per la cura della persona; Marco Rossi Doria, coordinatore del gruppo education, Forum Disuguaglianze e Diversità; Anna Maria Palmieri, assessore alla Scuola e Istruzione del Comune di Napoli; Marzia Sica, responsabile Obiettivo Persone, Fondazione Compagnia di San Paolo; Lorenzo Luatti, coordinatore Toscana Bella Presenza, OXFAM; Silvia Di Rocco, preside IC Montagnola Gramsci di Firenze; Elena Cappai, preside IC Pertini di Torino; Michele Caccavo, referente nazionale azione Le famiglie presenti, Labins; Paola Giani, referente nazionale azione Mi metto in gioco, Associazione Il Nostro Pianeta; Matteo Aigotti, coordinatore, Educativa di strada San Luigi; Emma Amiconi, presidente, Fondaca; Patricia Pulido, referente nazionale azione Bella Didattica, Labins; Tiziana Chiappelli, coordinatrice Firenze Bella Presenza, Progetto Arcobaleno; Patrizia Gugliotti, coordinatrice Piemonte Bella Presenza, Labins.

L’iniziativa è promossa nell’ambito di “Bella presenza”, progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, coordinato a livello nazionale dalla cooperativa Dedalus, che in due anni ha raggiunto oltre 3.330 minori e quasi mille nuclei familiari, coinvolgendo oltre 700 insegnanti ed educatori.

Il seminario pubblico potrà essere seguito in streaming, dalle 16.00 alle 18.00, sulla pagina Facebook di Bella Presenza e sul sito della cooperativa Dedalus.

A coordinare il pomeriggio Andrea Morniroli, referente nazionale di Bella Presenza, di cui la cooperativa Dedalus è ente capofila. Dialogheranno , e Peppe De Cristofaro, Sottosegretario all’Istruzione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La scuola a Napoli spazio del possibile: l'iniziativa

NapoliToday è in caricamento