Comune di Napoli: a scuola con i cani

Presentato il progetto per stimolare attenzione e creatività

In un momento di grande difficoltà per tutti a causa dell'inasprirsi delle misure connesse all'emergenza sanitaria, ma soprattutto per i più piccoli, costretti a stare lontani da compagni e amici, senza neanche la possibilità di recare nei parchi pubblici, la Commissione Scuola del Comune di Napoli ha rilanciato la necessità di progetti in grado di stimolare nuove esperienze e restituire entusiasmo ai bambini. L'assessore Francesca Menna ha così presentato un progetto di educazione assistita con gli animali, in particolare i cani.

Bambini e cani: interazione perfetta

Le ricerche e gli studi degli esperti mostrano che quella tra i bambini, di diverse fasce di età, e i cani è un'interazione che spinge verso il riconoscimento delle emozioni e verso la loro mentalizzazione e contestualizzazione, rivelandosi un'arma potente nelle situazioni di disagio che spesso gli adolescenti si trovano a vivere. "Per questo - ha sottolineato l'assessore Menna - è importante immaginare proprio in questo momento un percorso di avvicinamento dei più giovani all'educazione assistita con gli animali, ad esempio con un incontro mensile presso il canile municipale "La collina di Argo", da poco ristrutturato, per organizzare laboratori suddivisi per fasce di età, in collaborazione con gli studenti borsisti dell'Università Federico II che già operano nel sito tramite un'apposita convenzione".

La proposta è stata accolta con entusiasmo dalla presidente della Commissione Scuola Chiara Guida e dai commissari. A breve - spiega un comunicato - partirà il lavoro per individuare l'iter amministrativo per concretizzare il progetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nonnine a mare per insegnare a navigare a grandi e piccini

  • Cyberbullismo: chiusa con numeri record l'iniziativa di formazione della scuola Merliano Tansillo di Nola

Torna su
NapoliToday è in caricamento