Assegnato il premio "Sgarrupato" 2020: gli studenti hanno votato durante le lezioni on-line

Settima edizione del premio che vede impegnati nella lettura gli studenti delle scuole napoletane

E'"Solo un prete" di Giuseppe Sagliano e Luigi Intelligenza (ed. Gnasso) il libro vincitore della settima edizione del "Premio Sgarrupato" promosso dal SeLF, Secondigliano Libro Festival.

Il libro racconta la storia di don Peppe Diana, il sacerdote ucciso dalla camorra nella chiesa di S. Nicola di Bari a Casal di Principe (Ce) e, dopo un lungo testa a testa ha prevalso su "La farmacia dell'anima" di Salvatore Testa (ed. Le Parche) e su "Airport tales" di autori vari (ed.Homo Scrivens), libro di racconti ambientati nell'aeroporto promosso dalla Gesac-Aeroporto internazionale di Napoli.

Al voto ha partecipato circa il 50% degli studenti che hanno preso parte alla settima edizione di SeLF. Le preferenze sono state espresse nell'ambito delle attività didattiche a distanza. A coordinare le operazioni di voto la prof.ssa Edi Bellatalla, socia SeLF, attraverso un meccanismo che consentiva agli studenti di votare una sola volta per ciascuno dei libri in gara.

Quando le condizioni sanitarie lo consentiranno, sarà organizzata una manifestazione per la consegna materiale del Premio al vincitore e dei trofei agli altri partecipanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le Catacombe di Napoli protagoniste su Sky arte

  • Per aspera ad astra: l'iniziativa della Federico II di Napoli per rilanciare la resilienza in tempi di Covid

  • innovation village: tutto sulla nuova edizione

  • Istituto ad indirizzo raro Caselli: parte il curriculum dello studente

  • Sicurezza in rete: corso gratuito di formazione dell'Unicef per insegnanti

  • Concorsone: subito una soluzione anche per gli idonei non borsisti

Torna su
NapoliToday è in caricamento