rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Scuola

Giornate Fai, quest'anno appuntamento guidato online con i più giovani

Quattro imperdibili appuntamenti per (ri)scoprire alcuni luoghi simbolo della nostra città

Da oggi e fino a sabato 13 marzo 2021 torna il grande evento nazionale che il FAI - Fondo Ambiente Italiano da nove anni dedica al mondo della scuola, e in quest’anno così difficile per studenti e docenti, date le restrizioni dovute alla pandemia, si rinnova con un’edizione completamente digitale.

Gli studenti, formati dai volontari del FAI in collaborazione con i docenti, saranno chiamati ancora una volta a mettersi in gioco in prima persona, per scoprire da protagonisti la ricchezza del patrimonio culturale italiano e raccontarla ai loro pari, ma quest’anno lo faranno in centinaia di visite guidate online, con video in diretta Instagram e in differita sui canali IGTV delle Delegazioni FAI, visibili da tutti anche sul sito www.giornatefaiperlescuole.it.

Oltre 4000 Apprendisti Ciceroni, 700 video in programma, di cui 122 in diretta nella sola giornata di mercoledì 10 marzo, e 264 luoghi da visitare online, quasi 50 in più dell’edizione del 2019: sono numeri che dimostrano il desiderio dei giovani studenti di uscire dall’isolamento, per vivere un’esperienza di cittadinanza attiva e di educazione tra pari, anche se a distanza, e per non perdere l’opportunità di formarsi e di arricchirsi culturalmente, raccontando insieme al FAI le bellezze del nostro Paese.

Gli appuntamenti per Napoli

Museo Artistico Industriale Il Museo Artistico Industriale venne fondato il 7 febbraio 1882 per iniziativa di Gaetano Filangieri, principe di Satriano, per dare impulso alle arti applicate e alla formazione dei giovani artisti-artigiani. Vennero inoltre istituite le Scuole-Officine per la formazione di artigiani qualificati, con particolare attenzione "ai nuovi processi di fabbricazione industriale” e al binomio bellezza-utilità. La collezione è costituita da ceramiche (di particolare interesse i pavimenti maiolicati), da reperti archeologici anche egizi, da una sezione dedicata all’arte islamica e da uno spazio per manufatti cinesi e giapponesi. Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni dell’ISIS Boccioni-Palizzi Orario della trasmissione: giovedì 11 marzo alle ore 10.30.

Real Fabbrica di Porcellane di Capodimonte Fu istituita da Carlo III di Borbone, Re delle due Sicilie, a emulazione della manifattura di Sassonia, vanto della famiglia di sua moglie, Maria Amalia Walpurga. Si fabbricarono servizi da mensa, da caffè, tabacchiere montate in oro e graziosissime figurine nelle quali si riflettevano i costumi del tempo. Il lavoro della manifattura di Capodimonte cessò nel settembre del 1759, allorché Carlo di Borbone fu chiamato sul trono di Spagna. Oggi l’edificio realizzato nel 1743 dall’architetto Ferdinando Sanfelice ospita l’Istituto Professionale Statale a indirizzo raro per l’industria della Ceramica e della Porcellana. Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni dell’ISIS Boccioni-Palizzi Orario della trasmissione: giovedì 11 marzo alle ore 12.

Gli appuntamenti per Pozzuoli

Lago d’Averno È un lago di origine vulcanica considerato, secondo il mito, porta di accesso all'aldilà, probabilmente a causa delle esalazioni sulfuree che vi si levavano nell'antichità. Il lago è visitato da Enea nell'Eneide, con la guida della Sibilla, per raggiungere il Regno dei Morti. Storicamente in età augustea divenne sede, con il vicino lago Lucrino, del cosiddetto Portus Iulius, porto militare di cui costituiva il bacino interno. Lungo le sue rive sorge il cosiddetto "Tempio di Apollo", in realtà una sala di un vasto complesso termale. Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni, classe 3^B dell’Istituto Statale Magistrale / Liceo "Virgilio" Orario della trasmissione: venerdì 12 marzo alle ore 17.

Anfiteatro Flavio Neroniano È la terza arena romana per dimensioni e importanza, dopo quelle di Roma e Capua, un gigante di pietra che gli imperatori flavii vollero a testimonianza del favore che nutrivano per la città. L’edificio, costruito nel 1 sec d.C., presenta una pianta ellittica di metri 149 x 116, mentre l’esterno è costituito da tre ordini architettonici, coronati in alto da un attico. Particolari sono i sotterranei, posti a circa 7 metri di profondità; qui sono presenti due corridoi rettilinei e un ambulacro ellittico che va ad affiancare una serie di cellae che ospitavano le fiere destinate agli spettacoli dell’arena. Trasmissione a cura degli Apprendisti Ciceroni, classe 3^H dell’Istituto Statale Magistrale / Liceo "Virgilio" Orario della trasmissione: venerdì 12 marzo alle ore 17.30.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornate Fai, quest'anno appuntamento guidato online con i più giovani

NapoliToday è in caricamento