Scuola Via Bosco di Capodimonte

Istituto ad indirizzo raro Caselli: parte il curriculum dello studente

L'annuncio dato dal dirigente dell'Istituto Valter Luca De Bartolomeis sui social

"Quest’anno all'Istituto Raro Caselli parte il curriculum dello studente, uno strumento che accompagnerà i giovani nel mondo universitario e del lavoro" l'annuncio è stato dato sui social dal dirigente dell'Istituto, Valter Luca De Bartolomeis, che aggiune "Siamo stati tra le istituzioni che hanno partecipato alla sperimentazione nazionale del Miur prima dell’introduzione di questo nuovo importantissimo strumento. I ragazzi dell’ potranno scrivere nel loro curriculum che hanno partecipato a workshop e seminari con un docente d’eccezione, Santiago Calatrava (e molti altri ancora di cui parleremo presto). Potranno inoltre indicare di aver lavorato alla realizzazione di opere d’arte uniche, quelle ad esempio (giusto per citare un’esperienza tra le tante) del progetto di rilettura, attraverso l’arte contemporanea, della storica Chiesa di San Gennaro nel Museo e Real Bosco di Capodimonte. Un progetto che, oltre a coinvolgere l’Istituto Caselli e il Museo di Capodimonte, ha avuto la collaborazione e il sostegno della Regione Campania e della Scabec".

Gli studenti di Capodimonte protagonisti della storia dell'arte contemporanea 

I nomi dei giovani che studiano all'Istituto ad indirizzo "raro" Caselli, dunque, stanno per essere inseriti in schedature museali e in volumi che racconteranno i progetti cui stanno già lavorando.

"I nostri studenti e i nostri maestri stanno scrivendo una pagina di storia dell’arte", spiega soddisfatto De Bartolomeis "Non possiamo ancora mostrare molto ma alcuni particolari sono per me importanti, ad esempio quelli che vedono la firma di Calatrava insieme al marchio della rinata Real Fabbrica di Capodimonte. Il giglio borbonico continua così ad essere affiancato alle migliori espressioni che le manifatture di porcellana nel mondo abbiano mai saputo esprimere. Questo a vantaggio di tutto il comparto che un po’ alla volta sta ritrovando il dialogo e obiettivi comuni per il rilancio di tutta la produzione della porcellana di Capodimonte. Mi chiedo se parlando di Napoli non sia il caso di parlare anche di questo, invece dei soliti luoghi comuni"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istituto ad indirizzo raro Caselli: parte il curriculum dello studente

NapoliToday è in caricamento