Asili nido comunali: agli sgoccioli il finanziamento del Piano di Azione e Coesione

64 le strutture attualmente in funzione in città. Rimodulazione dei fondi e internalizzazione dei servizi per garantirne il funzionamento.

Asili nido comunali: i finanziamenti ministeriali del Piano di Azione e Coesione sono agli sgoccioli. Se n'è discusso in Commissione Scuola del Comune di Napoli per definire le strategie da adottare. "E' necessario garantire il diritto all'istruzione, prioritariamente attraverso l’internalizzazione del servizio - ha dichiarato Luigi Felaco, presidente della Commissione - a tale scopo verrà presto convocata una nuova riunione per discutere dell’assunzione di educatori ed educatrici”.

Come riferito dall’assessore Annamaria Palmieri, attualmente in città sono attivi 64 asili nido comunali. Il loro funzionamento è stato garantito grazie all’esternalizzazione dei servizi, affidati a cooperative sociali come previsto dal Piano di Azione e Coesione.

Le economie del finanziamento PAC ancora disponibili verranno rimodulate per garantire il funzionamento delle seguenti scuole:

Santa Maria Apparente (Municipalità 1);

Savy Lopez (Municipalità 5);

Radice Ammaturo (Municipalità 7);

Primavera Pascoli (Municipalità 7);

Rodari Moscati (Municipalità 7);

Fratelli Cervi (Municipalità 8);

Campanella plesso Alpi-Levi (Municipalità 8);

Lotto 1 N (Municipalità 8);

Via Padula (Municipalità 9);

Basile (Municipalità 9);

Via Napoli (Municipalità 9).

I primi asili nei quali sarà attuata l’internalizzazione del servizio, attraverso l’assunzione di educatori ed educatrici, sono quelli che si trovano nelle strutture comunali, nelle quali non sono necessarie ulteriori spese di personale ausiliario:

Fava- Gioia;

Rocco Jemma;

Lotto “O”;

Scialoja;

il Laghetto;

Ramaglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altri asili nido (Gianturco; Pergolella; Guacci Nobile; Piazzi; Cucciolo) necessiteranno, ora che i fondi PAC sono terminati, di una gestione indiretta attraverso l’utilizzo di fondi provenienti dal Ministero e dalla Regione Campania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Voucher formativi al femminile: fino a 3mila euro per le donne campane

  • Asili nido: cosa succede se un bimbo ha tosse, febbre o raffreddore?

  • Open Data, exploit della Campania: al secondo posto in Italia

  • Teatro San Carlo: che fine farà la Scuola di Ballo

  • Federico II: fumata nera per il nuovo rettore

  • A Barra è Scuola Viva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento