Diventare videomaker: dalla Regione un corso di 600 ore, retribuite

Il corso nasce dalla volontà di associare il ricordo di Giovanni ad un progetto formativo in grado di ridare speranza a chi ha perso e/o non trova lavoro. Subito esauriti tutti i posti disponibili

Martedì 10 dicembre, alle ore 10.30, nella sede della Netcon di via Porzio 4 – Centro Direzionale Napoli isola G7, l'assessore alla Formazione Chiara Marciani inaugurerà il corso per videomaker e montatore promosso dalla Regione Campania.

Finalizzato ad offrire una concreta opportunità di lavoro a quanti - giovani e meno giovani - devono trovare una nuova collocazione nel mercato del lavoro, il corso è dedicato alla memoria di Giovanni Battiloro, il giovane videoreporter di Torre del Greco tra le vittime del crollo del Ponte Morandi.

600 le ore di lezione, retribuite - 350 di teoria e 250 di laboratorio - per apprendere le tecniche di ripresa e montaggio e l’uso del drone.

Tra i docenti  Ciro Bertolini, Gennaro Mosca, Mariano Salomone e Roberto Battiloro, papà di Giovanni che dopo la tragedia aveva chiesto alle autorità di avviare un'iniziativa che potesse consentire ai giovani di proseguire il lavoro che il figlio aveva scelto sin da ragazzino e perseguito con abnegazione e sacrificio. «Sono orgoglioso - spiega Battiloro - che il nome di Giovanni venga associato a un progetto che offre un’occasione di inserimento nel mondo del lavoro e, soprattutto, di mettere la mia esperienza a disposizione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'invito di De Luca: sospendere le gite scolastiche in Campania

  • Come diventare tecnico-radiologo

  • Federico II: ai più meritevoli da oggi le tasse le paga l'impresa

  • A Castellammare di Stabia un corso per l'uso "etico" dei social

  • Suor Orsola: lunedì l'inaugurazione dell'anno accademico

  • L'Università Telematica Pegaso a Firenze per l'inaugurazione dell'Anno Accademico

Torna su
NapoliToday è in caricamento