Giovedì, 29 Luglio 2021
Corsi di Formazione

Tornano i campi estivi di Libera

Con un'iniziativa di crowdfunding e social innovation

L’Associazione Libera nasce nel 1995 come rete di 1600 associazioni, cooperative sociali, movimenti e gruppi, scuole, sindacati, diocesi e parrocchie, gruppi scout, coinvolte in un impegno contro le mafie, la corruzione, i fenomeni di criminalità e chi li alimenta. Da anni combatte per la giustizia sociale, la ricerca di verità, la tutela dei diritti, per una legalità democratica fondata sull'uguaglianza e per una cittadinanza all'altezza dello spirito e delle speranze della Costituzione.

Dal 2005 Libera ha dato vita ad una proposta di attivazione concreta durante l'estate, con l'obiettivo di coinvolgere e mobilitare la società civile, coinvolgendo soprattutto i più giovani, nel progetto: E!State Liberi! - campi di Impegno e Formazione sui beni confiscati alle mafie. Ogni anno i partecipanti viaggiano con l'Associazione per raggiungere le realtà del terzo settore che riutilizzano i beni confiscati alle mafie in oltre 70 località del paese, dalla Sicilia fino in Valle d’Aosta.

I campi di Impegno e Formazione si inseriscono in un contesto di mobilitazione che coinvolge cooperative sociali, associazioni e realtà attive nella sua rete associativa. I beni confiscati da simbolo del potere mafioso si trasformano in beni comuni aperti alla comunità e attenti ai suoi bisogni. Da qui l'idea di lanciare una campagna di crowdfunding su Produzioni dal Basso - prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation - per garantire la partecipazione ad un'esperienza di impegno e di crescita come quella di un campo E!State Liberi! a chi non può permetterselo. Grazie alle donazioni l'Associazione riuscirà a garantire la partecipazione gratuita di 50 giovani in tutta Italia, sostenendo le spese del campo e quelle di viaggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano i campi estivi di Libera

NapoliToday è in caricamento