I migliori corsi di autodifesa

Cosa serve sapere per mettere in fuga un aggressore

I corsi di difesa personale, per uomini come per donne, di qualsiasi età, consistono in lezioni impartite da esperti in arti marziali.

Non esiste una tecnica di autodifesa più adatta in assoluto, ma il corso da seguire va scelto in base alla propria forma fisica, capacità di reazione, motivazione. Ecco quindi alcuni consigli che vi aiuteranno nella scelta del corso più adatto alle vostre esigenze.

Corso di autodifesa personale: come sceglierlo in 3 step:

  1. Innanzitutto il corso deve essere affine alle vostre inclinazioni e forma fisica. Se non si è molto giovani, è poi decisamente preferibile evitare l'approccio a tecniche complesse che richiedono lunghi periodi di apprendimento. Meglio orientarsi su corsi-base, che propongono tecniche di facile assimilazione e, soprattutto, immediatamente applicabili, versatili e adatte anche se, ad esempio, si indossano gonna e tacchi o non si è molto rapidi nei movimenti a causa di qualche chilo di troppo.
  2. E' utile poi assicurarsi che il corso insegni anche a gestire le situazioni dal punto di vista emotivo: è infatti molto importante allenare non solo il corpo, ma anche la mente che deve essere pronta ad affrontare il panico che un'aggressione inevitabilmente provoca.
  3. La scelta dovrà quindi ricadere su palestre ed istruttori che abbiano una preparazione comprovata da un attestato riconosciuto ufficialmente. Consigliabile anche prendere informazioni da allievi o ex-allievi.

Scelto il corso, la palestra e l'istruttore, prima di effettuare l'iscrizione è sempre consigliabile  assistere prima o - meglio ancora -provare con una o due lezioni, in modo da capire se effettivamente si tratta di lezioni in linea con le vostre aspettative.

Da evitare, infine, le classi troppo numerose, perché le lezioni potrebbero risultare poco utili: meglio corsi con un numero contenuto di iscritti.

Corsi di autodifesa personale: dalle arti marziali miste al Krav Maga

I corsi di autodifesa, generalmente, consentono di apprendere un'arte marziale specifica ma può anche capitare di essere introdotti a MMA o arti marziali miste, derivate da karate, ju jitsu, boxe e lotta a terra.

Per quanto riguarda le singole arti marziali, tra le più idonee all'autodifesa sicuramente sono comprese:

Krav Maga

Il Krav Maga (in Ebraico "combattimento con contatto a corta distanza") nasce in Israele. Si tratta di un sistema di combattimento che fonde le tecniche di diverse arti marziali, con obiettivo primario la neutralizzazione dell’avversario nel minor tempo e con il minor sforzo possibile. Il Krav Maga ignora completamente l'aspetto estetico delle mosse tattiche, puntando principalmente sul risultato pratico. Grande importanza hanno i colpi diretti a zone vitali del corpo come genitali, carotide e occhi.

Judo

Molto popolare in Italia, il Judo è un'arte marziale giapponese che può rivelarsi utile per la difesa personale. Un abile Judoka è in grado di sfruttare lo slancio dell'avversario a proprio vantaggio per portare il combattimento a terra dove le eventuali differenze fisiche vengono quasi annullate.

Boxe thailandese

E' sicuramente uno sport da combattimento molto efficace nell'autodifesa: punta su colpi assestati con ginocchia e gomiti, che possono risultare estremamente efficaci in una situazione di pericolo: i gomiti sono infatti molto più resistenti delle ossa delle mani. Difesa personale: i prodotti più venduti sul web

A Napoli, tra gli altri, propongono corsi di autodifesa:

KRAV MAGA COBRA - Difesa Personale. Francesco Russo (The New Athletic)

https://sites.google.com/view/difesapersonale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffaele Calabrò nominato vicepresidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane

Torna su
NapoliToday è in caricamento