rotate-mobile
Corsi di Formazione

Michele in the world forma e assume giovani pizzaioli

Alessandro Condurro, amministratore delegato dell'azienda, spiega il successo della partnership con Logos Formazione, ente accreditato dalla regione Campania

6 su 8 partecipanti, in prevalenza under 40, assunti nelle diverse pizzerie della catena Michele in the world, in Italia ed all'estero, appena usciti dal corso per conseguire la qualifica regionale di pizzaiolo a cura di Logos Formazione, ente accreditato dalla Regione Campania, e altri 5 , attualmente in stage, pronti ad entrare in azienda a partire dal mese di settembre: ad annunciarlo è Alessandro Condurro, amministratore delegato della MITW- Michele in the world.

"Siamo felici di poter annunciare che la partnership con Logos Formazione ha non solo raggiunto i risultati attesi, ma ha addirittura superato le nostre più rosee previsioni. Del gruppo di ragazzi che hanno intrapreso questa strada, con il desiderio di trasformare in lavoro il proprio percorso di formazione, quasi tutti saranno assunti nelle sedi italiane ed europee de l’Antica Pizzeria Da Michele in the world".

Dalla teoria alla pratica

Il corso, dopo una fase teorica e pratica nella sede di Logos Formazione, prevede due mesi di stage nelle sedi italiane della catena di pizzerie e termina con un esame e il rilascio della qualifica professionale della Regione Campania. "I ragazzi hanno raggiunto un grado tale da poter affiancare i nostri pizzaioli. Siamo fieri di poter registrare un dato opposto rispetto a quelli poco confortanti del periodo: circa l’80% degli allievi formati è stato subito impiegato. E' questa l’unica risposta, concreta e reale, che vogliamo dare al dibattito sulla pizza degli ultimi giorni. La formazione e il lavoro, degnamente remunerato, sono le uniche strade possibili per noi che facciamo questo mestiere, come azienda di famiglia, da altre 150 anni. Continueremo su questa strada anche per i corsi dell’anno 2022/2023".

La pizza e i maestri pizzaioli

"Il conseguimento della qualifica professionale da parte degli allievi ed il contestuale ingresso nel mondo del lavoro sono risultati che contribuiscono a sostanziare la risposta della Campania, sul piano della formazione e delle competenze dei pizzaioli, al dibattito che in questi giorni si è sviluppato nell'ambito del mondo pizza'", spiega quindi Raffaella Alloni, direttrice del corso di Logos Formazione, sottolineando l'importanza della collaborazione e del lavoro sinergico tra ente di formazione, azienda, assessorato regionale alla Formazione professionale e Direzione generale Istruzione, formazione e lavoro, che hanno consentito stage anche in strutture di altre regioni presso le quali gli allievi sono poi stati assunti alla fine del corso. "La qualità del prodotto - aggiunge Alloni - non può in alcun modo prescindere dall'accrescimento delle competenze e dal trasferimento del 'saper fare' dei maestri pizzaioli napoletani ai giovani che si avvicinano a questa professione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Michele in the world forma e assume giovani pizzaioli

NapoliToday è in caricamento