WeekEnd

Sansevero, Capodimonte e MANN: tre musei da (tornare) a visitare questo weekend a Napoli

Tantissimi i luoghi della cultura che in città hanno riaperto le proprie porte al pubblico, ma la parola d'ordine resta 'sicurezza'. Ecco tre consigli per questo fine settimana

Museo e Real Bosco di Capodimonte @VG

Dopo molte settimane di chiusura dovuta all’emergenza Covid-19, tornano ad aprire le proprie porte al pubblico praticamente tutti i musei e i siti culturali napoletani. La parola d’ordine, però, resta ‘sicurezza’ tra prenotazioni on-line, obbligo di mascherine e rigidi protocolli da seguire per la tutela di tutti.

Dei tanti luoghi meravigliosi che potete, dunque, tornare a visitare, iniziamo con il segnalarvene tre da vedere nel weekend, da venerdì 12  a domenica 14 giugno. 

- Questo è il primo fine settimana che vede riaprire anche la splendida Cappella Sansevero:  per la riapertura del suggestivo sito, la scelta è caduta sul 12 giugno, la stessa data in cui, trent’anni fa, il sito fu riaperto dopo un importante restauro.  

Nel giugno 1990, infatti, dopo tre anni di complessi lavori di restauro, fu celebrata la “nuova” Cappella Sansevero con una grande festa. Da Piazza San Domenico Maggiore fino all’ingresso del Museo in via De Sanctis, una grande folla accolse festosamente la riapertura: diversi artisti si esibirono sul palco appositamente allestito in piazza e la gente del quartiere partecipò a un grande evento di musica, arte e teatro, in un centro storico ancora poco conosciuto e frequentato dai turisti e dalla maggior parte dei cittadini.
“Abbiamo scelto la data del 12 giugno perché desideriamo celebrare e ricordare quel momento memorabile nella storia della Cappella Sansevero – ha spiegato Carmine Masucci, amministratore del Complesso Monumentale Cappella Sansevero. – Avremmo voluto festeggiare con un grande evento la ricorrenza dei trent’anni, ma il periodo che viviamo non lo consente. Appena sarà possibile, offriremo a tutti un momento di festa”.
Da non perdere quindi, già in questo primo fine settimana di riapertura, una visita in questo magico luogo, per il quale si è scelto un nuovo claim fortemente evocativo: “La meraviglia a un metro da te”, che richiama appunto la possibilità di fruire della bellezza anche in sicurezza.

Il Museo Cappella Sansevero è aperto dal mercoledì alla domenica dalle 10.00 alle 19.00 (ultimo ingresso consentito 30 minuti prima della chiusura). Per accedere è obbligatoria la prenotazione on line su https://www.museosansevero.it/acquista-ticket/. È possibile prenotare i biglietti in biglietteria last minute, compatibilmente con la capienza massima di visitatori e nel rispetto del distanziamento interpersonale.
I gruppi a partire da 10 unità devono necessariamente prenotare i biglietti online e non possono prenotarli in loco.

- Un altro sito di indescrivibile bellezza che vi consigliamo di visitare (o tornare a visitare) in questo fine settimana è il Museo di Capodimonte  (e lo straordinario Real Bosco), che ha riaperto le proprie porte al pubblico da martedì 9 giugno e dove sono state prorogate le suggestive mostre in corso, Napoli Napoli, di lava, porcellana e musica e Santiago Calatrava. Nella luce di Napoli.

Anche a Capodimonte la parola d’ordine è sicurezza con obbligo di mascherina, misurazione della temperatura e ingresso contingentato con obbligo di prenotazione e acquisto on line sul sito www.coopculture.it e tramite l'app Capodimonte di Coopculture.

- Infine, anche se - lo ripetiamo - sono tantissimi i luoghi della cultura che potete tornare a visitare a Napoli, vi consigliamo una visita al maestoso MANN, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli che ha riaperto già dal 2 giugno e dove, oltre alle collezioni permanenti, troverete ancora in corso (perché prorogate) straordinarie mostre.

Al MANN il visitatore potrà, infatti,  scegliere, in una specifica fascia oraria di riferimento, fra tre itinerari di scoperta del Museo: il Percorso Classico (Collezione Farnese, Mosaici e Gabinetto Segreto, Collezione Oggetti della vita quotidiana nelle città vesuviane, Tempio di Iside e Sale degli Affreschi); le Nuove Collezioni (Sezione Egizia ed Epigrafica, Magna Grecia, Preistoria e Protostoria); le Mostre Temporanee (“Gli Etruschi e il MANN”, in programma dal prossimo 12 giugno; “Thalassa, meraviglie sommerse dal Mediterraneo”, in proroga sino al 21 giugno; “Lascaux 3.0”, visitabile fino al 2 luglio; “Capire il cambiamento climatico”, in calendario sino al 31 agosto). Previa disponibilità di posti nell’orario prescelto, il visitatore avrà modo anche di sommare tutte le opzioni di tour museale.

Anche per l’ingresso (a prezzo sensibilmente ridotto fino al 31 dicembre) al Museo Archeologico è obbligatoria la prenotazione, da effettuare tramite i siti web www.museoarcheologiconapoli.it e www.coopculture.it.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sansevero, Capodimonte e MANN: tre musei da (tornare) a visitare questo weekend a Napoli

NapoliToday è in caricamento