menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“50 sfumature di...munnezza”, web meeting di Cleanap per la Settimana Europea Riduzione Rifiuti

L'associazione propone, sabato 28 novembre, uno speciale appuntamento online per discutere di spreco di cibo, riuso della plastica e acqua bene comune

L’edizione 2020 della Settimana Europea per la Riduzione Rifiuti nasce all’interno del Programma LIFE+ della Commissione Europea con l’obiettivo primario di sensibilizzare le istituzioni, i consumatori e tutti gli altri stakeholder circa le strategie e le politiche di prevenzione dei rifiuti messe in atto dall’Unione Europea, che gli Stati membri devono perseguire, anche alla luce delle recenti disposizioni normative (direttiva quadro sui rifiuti, 2008/98/CE).

L’edizione 2020 ha come tema “i rifiuti invisibili”, un tema variegato e complesso che merita attenzione e diffusione. Cosa sono i rifiuti invisibili? In quanti ambiti produciamo rifiuti invisibili?
Come di consueto, l’associazione Cleanap aderisce a questo momento di sensibilizzazione cercando di organizzare un momento di riflessione per la cittadinanza napoletana.

Per questa edizione particolare (e digitale), Cleanap propone un web meeting sabato 28 Novembre, alle ore 17.00, che si avvale della partecipazione di esperti in ambiti diversi, ciascuno ci racconterà cosa rappresenta nel suo mondo un “rifiuto invisibile”, ne prenderemo atto insieme e inizieremo a lavorare a un percorso di consapevolezza collettiva per modificare le piccole azioni di ogni giorno.
Il webinar si chiama “50 sfumature di...monnezza” e gioca proprio sulle tante sfaccettature dei rifiuti, praticamente presenti in ogni dove: “Per noi è importante lavorare sulla conoscenza e consapevolezza per fare sensibilizzazione costante, lavorare alla prevenzione e costruire una visione volta alla valorizzazione degli scarti”.

Tra le varie sfumature, si ragionerà su tre ambiti:

Food waste: quanto spreco di cela dietro al cibo che ogni giorno consumiamo?
Scopriremo con Seela Wijesinghe di “SEELAMANGIA” come è facile adottare un approccio più etico e, con creatività, cucinare a chilometro zero, in modo sano e sostenibile, con gustose ricette plant-based. Il tutto a costi contenuti, con ingredienti comunemente considerati scarti alimentari. Provare per credere!

Plastic waste: conosceremo l’esperienza del progetto Re Made in Sanità, un eccellenza napoletana, un progetto giovane e innovativo. Raniero Madonna ce ne racconterà la genesi e le sfide, nonché i contributi che il collettivo sta realizzando nell’ambito del riuso degli scarti, differenziando le plastiche per polimero e per colore, producendo filamenti per la stampante 3D

Water waste: si farà una riflessione sull’acqua pubblica e bene comune, per promuovere l’obiettivo 6 dell’agenda 2030 dell’ONU, ovvero garantire a tuttie e tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie.
Il team di Cleanap, presenterà l’iniziativa ACQUAMAT, un caso di collaborative mapping realizzato da Nicola De Innocentis, esperto in geomapping. L’iniziativa lanciata poco più di un mese fa per mappare in la funzionalità delle fontanelle napoletane, ve ne raccontiamo l’evoluzione.

Per chiunque voglia partecipare, l’appuntamento è sabato 28 novembre dalle ore 17-18.
Per iscriversi bisogna registrarsi via Zoom o Eventbrite, maggiori info sui canali social di Cleanap e sul sito www.cleanap.org

Cleanap nasce come momento di aggregazione cittadina e di costruzione di comunità intorno alle tematiche ambientali, nel 2011. Oggi, a quasi 10 anni di distanza, siamo un’associazione di promozione sociale che si occupa di innovazione sociale e sostenibilità ambientale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione giovedì 21 gennaio 2021

Attualità

Gomorra 5, la stagione conclusiva è alle porte: anticipazioni puntate

social

E' in Campania "zona gialla" che si tradisce di più: i dati

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento