Tre giorni di festa popolare, tavoli di lavoro e concerti con banda bassotti e zezi dall'8 al 10 settembre

Tre giorni di festa popolare, tavoli di lavoro e concerti con Banda Bassotti e Zezi dall'8 al 10 Settembre presso il parco pubblico di Pomigliano d'Arco (Na)

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

evento facebook: https://www.facebook.com/events/1625085374232760 Dall'8 al 10 settembre a Pomigliano d'Arco, presso il parco pubblico, ci saranno tre giorni di festa popolare, concerti e tavoli di lavoro. L'obiettivo è quello di condividere strumenti e azioni per rovesciare le politiche di austerità, a partire dai territori. Tre i temi centrali: - politiche locali di disobbedienza alla nuova ondata di privatizzazioni e attacco ai diritti; - il potenziale dei conflitti in termini di proposta concreta e difesa della democrazia; - la proiezione politica per un'Europa fuori dai trattati. L’iniziativa vedrà la partecipazione del Party of the European Left Al termine dei dibattiti seguirà la festa popolare con l’immancabile cucina pomiglianese, interventi artistici e tanta musica. IL PROGRAMMA VENERDÌ 8 SETTEMBRE 17.30 Tavolo di lavoro - Neomunicipalismo e servizi pubblici. Costruiamo la città metropolitana Apertura dei lavori della conferenza: Gabriele Gesso – Segretario Provinciale Rifondazione Comunista Napoli Introduzione: Rosario Marra – Resp. Economia Segreteria Provinciale PRC Napoli. Contributi programmati: Franco Bruno - Fiom; Antonio Carpino - Sindaco di Marigliano Josi Gerardo Della Ragione – Consigliere Comunale di Bacoli; Fiorella Esposito – Sindaco di Arzano; Peppe Ferruzzi – (Usb trasporti); Giuseppe Grauso – Esperto politiche per l'acqua pubblica; Peppe Oliviero – Amministratore Delegato Mostra d'oltremare; Carmine Piscopo – Assessore Comune di Napoli; Danilo Risi – Resp. Ambiente PRC Napoli; Tommaso Sodano - esperto politiche ambientali; Conclusioni: Elena Coccia – Consigliere città Metropolitana di Napoli. Chiusura con la festa popolare, concerto e stand gastronomici. 21.00 CONCERTO Zezi Gruppo Operaio SABATO 9 SETTEMBRE 17.30 Tavolo di lavoro - Il Minniti non lo applichiamo. Conflitto e dissenso nelle aree metropolitane Apertura dei lavori: Antonio Perillo – PRC Napoli Introduzione: Italo Di Sabato - Osservatorio sulla repressione. Contributi programmati: Domenico Ciruzzi – Avvocato; Virginia Anna Crovella – Csa Ex Canapificio Caserta; Rappresentante Ex OPG Occupato - Je so' pazzo; Michele Franco – Rete Eurostop; Amarilis Guttierrez Amarilis Graffe - Console Venezuela; Svitlana Hryhorchuk - Usb immigrazione; Daniele Maffione – Resp. Organizzazione Prc Napoli; Rino Malinconico – Segretario Regionale Prc; Raffaele Manco - Coordinatore Gc Napoli; Gianmarco Pisa - operatore di pace, IPRI - CCP (Istituto Italiano di Ricerca per la Pace - Corpi Civili di Pace); Marcella Raiola- Coordinamento precari scuola; Eduardo Sorge - Laboratorio Politico Iskra; Antonello Zecca – Sinistra Anticapitalista; Conclusioni: Eleonora Forenza – Eurodeputata GUE/NGL - Sinistra Europea Chiusura con la festa popolare, concerto e stand gastronomici. 21.00 CONCERTO Banda Bassotti DOMENICA 10 SETTEMBRE 17.30 Tavolo di lavoro - Mutualismo e solidarietà. Strumenti e pratiche per le case del popolo Introduce: Gabriele Gesso – Segretario Provinciale Rifondazione Comunista Napoli Intervengono: Arianna Rosatti - Resp Diritti, Immigrazione, Case del Popolo Elena Coccia – Consigliera Città Metropolitana di Napoli Luigi de Magistris – Sindaco Città Metropolitana di Napoli Eleonora Forenza - Eurodeputata GUE/NGL - Sinistra Europea Chiusura con la festa popolare, concerto e stand gastronomici. 21.00 CONCERTO Error 404 e PINK Colours Altri contributi potranno aggiungersi durante i lavori o essere comunicati o inviati anche in forma scritta all'indirizzo: organizzazione@rifondazionenapoli.net RACCOGLIEREMO MEDICINALI DA INVIARE AL FIERO POPOLO DEL DONBASS IN LOTTA PER LA PROPRIA DIGNITÁ E AUTONOMIA Nel febbraio 2014, un colpo di stato ha rovesciato il governo ucraino, con la partecipazione attiva di bande paramilitari apertamente fasciste e naziste. Determinante fu lo scandaloso sostegno delle principali potenze occidentali e della stessa Unione Europea. Il nuovo governo ucraino è stato appoggiato direttamente da forze dell´estrema destra ed ha avviato violente politiche di discriminazione della vastissima minoranza di lingua e cultura russa presente nel paese e di inasprimento dei rapporti con la Russia. Questo conflitto ha assunto la forma di una vera e propria guerra nella zona mineraria nel sud-est del Paese, il Donbass, in cui la maggioranza russa non ha accettato il dominio di Kiev ed ha costruito due repubbliche autonome. Gli accordi di tregua Minsk2 dovrebbero garantire il silenzio delle armi, ma l´esercito ucraino, schierato sulla linea di confine, li viola sistematicamente con utilizzo di armi pesanti. Fin dal 2014, una grande solidarietà internazionale ha sostenuto la lotta antifascista delle popolazioni del Donbass. Ogni anno anche una CarovanaAntifascista, organizzata dal collettivo della Banda Bassotti, si reca in Donbass a portare generi di prima necessità, medicinali e giocattoli per le popolazioni che subiscono un pesante embargo. Quest'anno, per la prima volta un'europarlamentare, la nostra Eleonora Forenza, si è recata in Donbass al seguito della Carovana Antifascista. Per queste ragioni anche nella festa popolare di Pomigliano continueremo la raccolta di medicinali da inviare al fiero popolo del Donbass in lotta per la propria dignità ed autonomia.

Torna su
NapoliToday è in caricamento