menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

That's Amore: i giovani da tutto il mondo a Napoli

E' un evento che si terrà dal 28 luglio all'8 agosto. Promosso dall'associazione AEGEE-Napoli, l'appuntamneto ha l'obiettivo di far conoscere la città partenopea

E' partito ufficialmente ieri mattina l'evento dell'estate giovane “Napoli…That’s Amore”, in corso dal 28 fino all’8 agosto 2010 nel capoluogo partenopeo. Il progetto, promosso dall’associazione studentesca AEGEE (Association des Etats Genearux des Etudians de l’Europe), è stato presentato presso la sala Giunta del Comune di Napoli.

I protagonisti sono 30 studenti universitari provenienti da: Russia, Bielorussia, Grecia, Spagna, Germania, Turchia, Ungheria, Ucraina e Serbia. I ragazzi, attraverso una rete di interscambio culturale, soggiorneranno nel capoluogo partenopeo, ammirando le bellezze del territorio  e portando la loro esperienza nel  nostro Paese come prova di Cittadinanza Europea. L’assessore alle Politiche Sociali, Giulio Riccio, ha esordito: “E’ ormai una tradizione promuovere percorsi finalizzati alla costruzione di un nuovo modello cittadino europeo, basato sul confronto di culture  differenti e sul rispetto delle reciproche tradizioni. Ogni quattro mesi organizziamo scambi culturali internazionali”. Michele Lanni, responsabile organizzativo AEGEE- Napoli, ha spiegato entusiasta: “E’ il terzo anno che il Comune supporta il nostro progetto ed in questi 5 anni ha consentito a 70 000 ragazzi Europei di visitare Napoli. Vogliamo trasmettere il concetto di bellezza, che permea tutta la nostra città e far capire ai giovani di tutta Europa quali sono le radici che ci legano profondamente alla nostra terra, promuovendone le eccellenze storiche e paesaggistiche”.

Mauro Savastano,coordinatore AEGEE-Napoli, ha aggiunto: “Quest’anno l’evento si propone di far conoscere ai ragazzi europei tutta la città nel suo complesso, valorizzando gli aspetti unici e meravigliosi del nostro territorio. L’anno scorso invece abbiamo dato più spazio anche agli aspetti negativi. I 30 ragazzi  sono stati selezionati in base a delle lettere motivazionali”. Francesco Nicodemo, Consigliere Comunale, ha precisato: “L’obiettivo consiste nel mescolare la presenza straniera con la gioventù locale, favorita anche da SIDERA (associazione giovanile), nell’ottica di promuovere Napoli come città dell’accoglienza e della tolleranza. Questi giovani sono la futura classe dirigente nei loro paesi di provenienza. Ciò costituisce un modo per intessere relazioni internazionali vantaggiose per l’abbattimento di conflitti e per la costruzione di una Nuova Europa”. Il Sindaco, Rosa Russo Jervolino, che ha concluso: “E’ un’iniziativa positiva in quanto sottolinea come Napoli favorisca l’unione Europea, attraverso la promozione di un’identità nazionale, abbattendo tutte le barriere burocratiche e politiche. E’ importante conoscere ed amare il nostro territorio, già in passato, terra comune di popoli e culture lontane tra loro, da quella greca a quella franco-spagnola. Napoli è vista dai ragazzi come l’ombelico d’Europa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento