Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Tram riscopre la "Scuola delle mogli" di Moliere

In scena fino al 6 gennaio una rivisitazione di un classico della commedia a opera di Diego Sommaripa, regista e attore

 

Una riscrittura originale, che ambienta "La scuole delle mogli" di Molière ai giorni nostri a Napoli: l'idea è di Diego Sommaripa, attore, regista e drammaturgo che con la sua compagnia Resistenza Teatro, in co-produzione con il Teatro Tram, è protagonista dello spettacolo natalizio, in calendario dal 21 dicembre al 6 gennaio nella sala di via Port'Alba. Come si fa a essere una buona moglie? Se lo è chiesto Molière nel 1600 e ce lo si chiede ancora oggi. "Avevo bisogno di un testo senza tempo.  - spiega Sommaripa - Qui ci sono l'intreccio amoroso, la comicità dell'equivoco, l'ossessione, la possessibità, l'avidità, l'ingenuità, la disperazione che spinge l'essere umano a far cose che mai avrebbe pensato di fare, situazioni e sentimenti che ancora oggi fanno parte della nostra società. Mi sono divertito nella riscrittura, portando la storia ai giorni nostri e nella nostra terra, anche con qualche piccolo accenno dialettale".

"Questa nuova iniziativa del Tram - spiega il direttore artistico Mirko Di Martino - è una riconferma della nostra vocazione a luogo dell’innovazione e della sperimentazione. La decisione di coinvolgere la compagnia Resistenza Teatro è anche una prova tangibile del sostegno che ci piace offrire alle giovani compagnie e ai progetti indipendenti anche attraverso, come in questo caso, riscritture dei classici dal forte taglio personale". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento