Il Tram riscopre la "Scuola delle mogli" di Moliere

In scena fino al 6 gennaio una rivisitazione di un classico della commedia a opera di Diego Sommaripa, regista e attore

Una riscrittura originale, che ambienta "La scuole delle mogli" di Molière ai giorni nostri a Napoli: l'idea è di Diego Sommaripa, attore, regista e drammaturgo che con la sua compagnia Resistenza Teatro, in co-produzione con il Teatro Tram, è protagonista dello spettacolo natalizio, in calendario dal 21 dicembre al 6 gennaio nella sala di via Port'Alba. Come si fa a essere una buona moglie? Se lo è chiesto Molière nel 1600 e ce lo si chiede ancora oggi. "Avevo bisogno di un testo senza tempo.  - spiega Sommaripa - Qui ci sono l'intreccio amoroso, la comicità dell'equivoco, l'ossessione, la possessibità, l'avidità, l'ingenuità, la disperazione che spinge l'essere umano a far cose che mai avrebbe pensato di fare, situazioni e sentimenti che ancora oggi fanno parte della nostra società. Mi sono divertito nella riscrittura, portando la storia ai giorni nostri e nella nostra terra, anche con qualche piccolo accenno dialettale".

"Questa nuova iniziativa del Tram - spiega il direttore artistico Mirko Di Martino - è una riconferma della nostra vocazione a luogo dell’innovazione e della sperimentazione. La decisione di coinvolgere la compagnia Resistenza Teatro è anche una prova tangibile del sostegno che ci piace offrire alle giovani compagnie e ai progetti indipendenti anche attraverso, come in questo caso, riscritture dei classici dal forte taglio personale". 

Sullo stesso argomento

Video popolari

Il Tram riscopre la "Scuola delle mogli" di Moliere

NapoliToday è in caricamento