Sabba, showcase all'Archivio Storico

Domenica 20 ottobre all'Archivio Storico - Via Scarlatti 30, Napoli - ci sarà lo showcase di presentazione di Stand-By (Gli altri tremano), il nuovissimo singolo di Sabba. Insieme a lui i musicisti Ciro Cino e Alessandro Mormile, modera l'incontro il giornalista Donato Zoppo. 

"Un sound che sa di libertà, di coraggio, di audacia, un sound che riprende tutto quello che sta nel mio background: soul, blues, R&B, la black music in generale con il solito approccio vintage ma con una voglia di esplorare il presente e il futuro. Senza dimenticare l’amore per la musica italiana e una nuova consapevolezza: non dover rientrare per forza in nessuno schema. Per cui scappo da ogni etichetta di brano in brano, di suono in suono". Un grande passato, quello dell'amore per la black music, e un grande futuro, all'insegna della fuga dagli schemi, con il brano che mostra un nuovo Sabba: si chiama Stand-By (Gli altri tremano) il nuovo singolo del vocalist partenopeo su Spotify, con il nuovo video realizzato da Factory Studio che su YouTube ha superato le 70.000 visualizzazioni.

Al di là dei dati numerici, da Stand-By emerge forte il cuore del musicista, che viene dal blues e dopo anni di attività così intensi conserva intatta una grande passione per il proprio lavoro. Stand-By segna anche l'inizio della collaborazione con Phonix, uno dei producer più attivi a Napoli: "Con Phonix siamo ripartiti da zero: avevo un flusso di coscienza tra le mani, un dialogo col mio cuore nato da una frase che mi aveva fatto riflettere: “Tu non sai amare”. Una melodia, quattro accordi semplicissimi, una struttura di un brano che insieme abbiamo smontato e rimontato, giocando di edit, e poi con le voci, le armonizzazioni, gli incastri ritmici. Ed ecco che è venuto fuori questo esperimento".

Sound contemporaneo e urbano, trascinante e melodico, con un testo nato come flusso di coscienza e un video importante, con la partecipazione di Luciano Giugliano (Mickey Levante in Gomorra) e Martina Galletta (Dignità Autonome di Prostituzione). Dichiara Sabba: "Un uomo può scegliere di aprire il cuore ma anche di tenerlo in standby, in attesa di tornare “pronto a sentire”. Questo era ciò che volevo trasmettere. Per questo per il video avevo bisogno di due professionisti veri. Il video si sarebbe basato sulla mimica e avevo bisogno di due colleghi con cui avevo un minimo di rapporto per spiegargli cosa volevo che arrivasse. La canzone non ha un video didascalico, molte cose sono da interpretare. Ecco, un cantautore-interprete, in qualche caso, ha bisogno di attori navigati per rendere al meglio il senso delle proprie parole. Sono pienamente soddisfatto di come Martina e Luciano hanno saputo rendere vivi tutti i perché di questo pezzo".

Sabba è il nome d'arte di Salvatore Lampitelli, vincitore di The Winner Is 2017, il talent canoro condotto da Gerry Scotti con Mara Maionchi e Alfonso Signorini. Attivo dal 2004, Sabba ha collaborato con grandi della musica napoletana come Franco Del Prete, Mario Insenga (Bluestaff), Gennaro Porcelli (Edoardo Bennato), Massimo De Vita (Blindur). Dal 2015 è nel cast di Dignità Autonome di Prostituzione, spettacolo teatrale di Luciano Melchionna. Con la band Sabba e gli Incensurabili ha due dischi all'attivo con brani inediti e un importante progetto live dedicato a Lucio Battisti.
 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • A Capodimonte la mostra "Napoli, Napoli... di lava, porcellana e musica"

    • dal 22 settembre 2019 al 6 aprile 2021
    • Museo e Real Bosco di Capodimonte
  • Tour Napoli Celata: Dal Giardino segreto alla Chiesa del Re maledetto

    • dal 26 gennaio al 31 luglio 2021
    • Napoli
  • Trianon, tutti i concerti e gli spettacoli in programma per la stagione 2020/2021

    • dal 30 ottobre 2020 al 16 maggio 2021
    • Teatro Trianon Viviani
  • Gli Etruschi e il MANN: la grande mostra al Museo Archeologico di Napoli

    • dal 12 giugno 2020 al 31 maggio 2021
    • Mann- Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    NapoliToday è in caricamento