Robert Glasper Experiment: concerto alle Basiliche Paleocristiane

Ritorna in Campania, per la sua unica data regionale al festival Pomigliano Jazz, una delle formazioni più interessanti del jazz statunitense e della black music: Robert Glasper Experiment. Il combo del pianista originario di Huston si esibirà il 3 agosto nell’ultima tappa del tour italiano alle Basiliche Paleocristiane di Cimitile (NapolI).
Fin dall’esordio nei primi anni duemila come giovane prodigio del jazz, con una maturità artistica che lo ha portato ad esplorare con piglio e genialità i territori del soul, funk, dell'hip hop e del blues, Robert Glasper ha dato vita a un universo sonoro di incredibile forza, complessità e raffinatezza. Risultato di queste contaminazioni sono le vittorie di ben 2 Grammy Awards.
Dopo il debutto discografico del 2002, “Mood”, pubblica per la Blue Note Records i successivi “Canvas”, “In My Element” e soprattutto “Double-Booked”, lavoro che rivela un’anima tanto acustica quanto hip hop e definisce al meglio l'unicità del suo suono. Col suo album del 2012, “Black Radio” – a firma Robert Glasper Experiment Band - ha inventato un nuovo paradigma per la musica creativa capace di valicare i confini di genere, riuscendo ad aggregare in una sola formula tutte le correnti della black music contemporanea. Con questo lavoro ha vinto il suo primo Grammy, come miglior miglior album r&b nel 2013, bissato dal successivo “Black Radio 2”, stavolta come miglior album jazz strumentale (2015). Nell’ultimo biennio, l’eclettico compositore e pianista texano, ha prima riunito il suo trio acustico originario in occasione di “Covered”, per poi dedicarsi alla composizione delle musiche originali per il film “Miles Ahead” diretto da Don Cheadle e al disco “Everything’s Beautiful”, tributo alla figura di Miles Davis con feautirg, tra gli altri, di Erykah Badu, Stevie Wonder, e John Scofield.

Al Pomigliano Jazz in Campania, nel magnifico scenario delle Basiliche Paleocristiane di Cimitile, mercoledì 2 agosto presenterà dal vivo “ArtScience”, il suo ultimo lavoro pubblicato lo scorso settembre, che riesce a cogliere il meglio della contemporaneità, spaziando tra sonorità differenti, con naturalezza e coerenza assolute. Sul palco del festival diretto da Onofrio Piccolo saliranno, Robert Glasper (tastiere), Mark Colenburg (batteria), Casey Benjamin (sax e vocoder), Burniss Traviss II (basso), Mike Severson (chitarra). I biglietti per il concerto alle Basiliche Paleocristiane di Comitile, sono in vendita al costo di 20 euro + prevendita sul circuito TicketOnLine – Azzurro Service (infoline 081 5934001) e nei principali punti vendita della regione.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • I Tre Tenori e i Grandi Mandolini Napoletani

    • dal 2 aprile al 21 dicembre 2019
    • Chiesa di Santa Maria della Colonna
  • Villa Pignatelli, grande musica per la Stagione dei Concerti 2019: il programma

    • dal 3 maggio al 24 novembre 2019
    • Villa Pignatelli
  • I Tre Tenori tra Arie d'Opera, Pucinella e canzoni napoletane

    • dal 25 aprile al 30 dicembre 2019
    • Complesso Monumentale Donnaregina

I più visti

  • #IoVadoAlMuseo: tutte le aperture gratuite del 2019 al Museo Archeologico Nazionale di Napoli

    • Gratis
    • dal 3 marzo al 1 dicembre 2019
    • Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  • #iovadoalmuseo: le 20 aperture gratuite del 2019 al Parco Archeologico dei Campi Flegrei

    • Gratis
    • dal 3 marzo al 26 dicembre 2019
    • Parco Archeologico dei Campi Flegrei
  • Mugnano, Sal Da Vinci in concerto gratuito per la festa del Sacro Cuore: il programma 2019

    • dal 17 al 26 ottobre 2019
    • Mugnano di Napoli
  • I Tre Tenori e i Grandi Mandolini Napoletani

    • dal 2 aprile al 21 dicembre 2019
    • Chiesa di Santa Maria della Colonna
Torna su
NapoliToday è in caricamento