rotate-mobile
Eventi

Pizza Village via dal Lungomare: ipotesi Parco Virgiliano

La storica manifestazione è alla ricerca di una nuova location dopo che il Comune ha negato via Caracciolo. Plebiscito, Mercato e Mostra le alternative

Il Pizza Village 2023 non si terrà sul Lungomare di Napoli. Il sindaco Manfredi aveva fatto intuire la volontà dell'amministrazione già nel corso del 2022: "Via Caracciolo non può diventare una fiera permanente" fu detto. E così, è corsa alla ricerca di una nuova location per una delle kermesse all'aperto più attese della primavera-estate. Sono stati diversi i contatti tra il Comune e l'organizzazione del Village e un prossimo appuntamento è atteso per la prossima settimana. 

In queste ore si sta facendo largo l'ipotesi di spostare tutto al Parco Virgiliano di Posillipo. Una scelta che ha scatenato subito le reazioni del popolo del web. Sui social c'è chi fa notare come il Virgiliano non sia un luogo servito da mezzi pubblici e, quindi, taglierebbe fuori una fetta importante di utenza, soprattutto i turisti. C'è anche chi è più attento all'ambiente e fa notare come organizzare un villaggio di quelle proporzioni in una delle poche oasi verdi della città potrebbe rilevarsi una follia. In effetti, il Parco è un luogo fragile. Vittima dell'incuria degli ultimi trent'anni, presenta diverse aree interdette per motivi di sicurezza, appena il vento diventa un po' più forte i cancelli vengono chiusi per il pericolo di caduta alberi. Senza considerare il valore storico e ambientale che sarebbe difficile tutelare a fronte di folla, stand e panche per mangiare.

Sul tavolo delle trattative ci sono anche altre opzioni. Quella più semplice sarebbe la Mostra d'Oltremare: ha la struttura, gli impianti e gli spazi per reggere l'onda d'urto di una manifestazione del genere. Un'opzione che lascia freddi gli organizzatori, abituati alla bellezza del Lungomare, preoccupati dello scarso fascino paesaggistico del polo fieristico di Fuorigrotta. Restano le piazze: Plebiscito e Mercato. La prima è la location che garantirebbe il distacco meno traumatico da via Caracciolo, sia per la vicinanza geografica al mare che per la bellezza dello scenario. Certo, la piazza simbolo della città è più abituata ad ospitare eventi musicali e culturali, che kermesse del food. 

La scelta di piazza Mercato potrebbe essere in linea con il tentativo di rilanciare un luogo abbandonato e commercialmente depresso. Il primo passo è stato rappresentano dalla Chiave di Milot, l scultura gigante che da marzo occupa la piazza. Ci resterà fino a maggio. 

Bocciata la soluzione Scampia, considerata una location con poco appeal soprattutto per i turisti, sui social c'è anche chi consiglia un anno sabbatico per ripensare al meglio tutta la manifestazione. Prospettiva improbabile visto il giro di soldi che muove un evento del genere. Basti pensare che l'evento del 2022 aveva ospitato quaranta stand di altrettante pizzerie campane. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizza Village via dal Lungomare: ipotesi Parco Virgiliano

NapoliToday è in caricamento