In scena "Pillole dalla Rivista" di Diego Macario

“Pillole dalla Rivista”: un divertente spettacolo di Diego Macario appositamente riadattato per la location storica di Palazzo Venezia, caratterizzato da un vero e proprio carosello di esilaranti siparietti, momenti musicali, macchiette e scenette inedite, basate su una comicità intelligente e spiritosa, tipica della tradizione partenopea, proponendo personaggi sempre diversi, interpretati dai brillanti attori Diego Macario, Marilù Armani e Amedeo Ambrosino con le musiche di Davide De Rosa; il tutto è stato concepito per far divertire e gioire il pubblico di ogni età e generazione, attraverso uno spettacolo moderno ma al contempo “tradizionale”.

In scena Giovedì 6 Luglio dalle ore 20.30 al Palazzo Venezia via Benedetto Croce, 19; al pubblico sarà offerto un gustoso aperitivo e la possibilità di visitare il museo. Per informazioni e prenotazioni (PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA) tel. 0815528739

Testi e regia: Diego Macario
con: Diego Macario, Marilu Armani, Amedeo Ambrosino
musiche a cura di: Davide de Rosa
Evento in collaborazione con PA-VE Napoli

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • San Carlo tra Opera, Concerti e Danza: il programma della stagione 2019 - 2020

    • dal 11 dicembre 2019 al 18 novembre 2020
    • Teatro San Carlo

I più visti

  • A Capodimonte la mostra "Napoli, Napoli... di lava, porcellana e musica"

    • dal 22 settembre 2019 al 21 giugno 2020
    • Museo e Real Bosco di Capodimonte
  • San Carlo tra Opera, Concerti e Danza: il programma della stagione 2019 - 2020

    • dal 11 dicembre 2019 al 18 novembre 2020
    • Teatro San Carlo
  • Speciale tour alla scoperta del "Ventre di Napoli"

    • dal 27 novembre 2019 al 31 dicembre 2020
    • Punto d'incontro "Dolce e Amaro Caffè"
  • Gigi Finizio in concerto al San Paolo

    • 6 giugno 2020
    • Stadio San Paolo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento