Passioni Senza fine, la radio soap cult infinita di youtube

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Passioni Senza fine, un sogno senza fine si identifica come la prima soap opera radiofonica italiana sul web, in formato di audio soap opera, grazie al supporto delle nuove tecnologie.
Il titolo deriva dal fatto che le passioni sono forti, non conoscono una fine come la stessa soap opera che può attraversare generazioni catturando una grandissima fetta di estimatori, sulle orme di "Sentieri" nata proprio come sceneggiato radiofonico americano sulle frequenze della NBC nel 1937.
Nata il 28 febbraio 2011, come programma di intrattenimento, il suo creatore, Giuseppe Cossentino, si è ispirato semplicemente all'arazzo della vita nei suoi colori e nelle sue sfumature anche più grige.
La soap opera ha consacrato, Giuseppe Cossentino con le migliori recensioni facendolo diventare il pioniere di un nuovo modo di fare comunicazione e intrattenimento.
Lo sceneggiato dal 2011 al 2013 attraversa un'epoca d'oro di successi e di ascolti giungendo picchi anche di 100 mila ascoltatori annuali, gruppi su facebook e fans club, numeri e traguardi notevoli grazie ad una storia fluida, lineare, semplice e ben confezionata.
La sua storia tratta dell'intrecciarsi delle vicende delle due famiglie, De Santis e Marasco, sullo sfondo della Napoli bene, di industrie farmaceutiche con i loro drammi esistenziali e sentimentali, lotte di potere e i loro eterni conflitti.
Le vicende hanno catturato l'attenzione e l'interesse di ascoltatori da tutte le parti d'Italia ma non solo anche da tutte le parti del mondo , Spagna, Argentina, Brasile,
Un esempio emblematico e di continuità della soap radiofonica è l'attrice Maria Rosaria Virgili, ( regina dei primi radiodrammi Rai anni 80, Matilde ed Andrea) che per due anni consecutivi con un'intepretazione eccellente ha prestato la sua forte voce alla matriarca Ginevra De Santis , cattiva per antonomasia, che gli ascoltatori si divertono ad odiare ed amare allo stesso tempo con le sue sarcastiche e brillanti uscite.
Con lei voci storiche come Guendalina Tambellini, Jessica Resteghini e Giuseppe Scaglione, rispettivamente nei ruoli di Lavinia, Daria/Gloria e Leone.
La radiosoap, autoprodotta dallo stesso Giuseppe Cossentino, ha visto nel corso di questi due lunghi anni ospiti illustri: da Emanuela Tittocchia a Lorenzo Patanè ( (star di Centovetrine e Tempesta d'amore), Noemi Giangrande ( Miss Eva Tremila 2010 ed Spa Sitcom Mediaset), Francesca Stajano ( Don Matteo Raiuno) Alberto Mosca ( Codice Rosso Canale 5, Cesaroni Canale 5), Anna Calanducci ( la Eva di Faccialibro), Marco Cassini ( I Borgia, Fuoriclasse, Un medico in famiglia, 7, Forse sono io la webseries) Mirko Giacci ( Un posto al sole, Scandali Webseries, Stefano Stellino ( Scandali Webseries, Scampia Trip Spettacolo teatrale) Daniela Cenciotti ( La Squadra Raitre e Carabinieri Canale 5) Gabriele Blair ( Vivere La 5 e La Squadra Raitre).
Nel 2011, Passioni Senza fine RadioSpreaker è stata definita il miglior claim di radiodramma italiano presente in circolazione e a Maggio 2011, Giuseppe Cossentino e il cast hanno ritirato una menzione d'onore per la stessa radiosoap al Premio Napoli Cultural Classic, premio che sensibilizza la cultura, le arti a livello internazionale tra gli ospiti illustri Anna Mazzamauro e Vittorio Sgarbi, dando prestigio alla soap opera che si è distinta come prodotto culturale, originale e patrimonio di inestimabile valore artistico con le tematiche trattate come lo stupro, l'alcolismo, la menopausa, la violenza sulle donne.
La radiosoap è diventata un vero e proprio fenomeno, un cult tra i più giovani estimatori e continuerà ancora per diversi anni.

Torna su
NapoliToday è in caricamento