NeWage e Museo del Sottosuolo per delineare il volto delle città ecocompatibili del futuro

Un concorso per immaginare insieme il volto di una città a misura d'uomo ed amica dell'ambiente. Un ecocompatibilità che può percorrere, per esprimersi, varie strade: pittura, scultura, fotografia, scrittura (fiabe, racconti brevi, liriche e poesie) e cortometraggi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Il Museo del Sottosuolo di Napoli (piazza Cavour, 140), gestito dall''Associazione speleo-archeo-culturale La Macchina del Tempo, presieduta da Luca Cuttitta, è partner del concorso, alla prima edizione, "Inventa la tua città ecocompatibile - La sostenibilità come stile Premio Città-Futuro".

Il concorso di cui si possono avere maggiori informazioni attraverso il sito https://webnewage.jimdo.com è promosso dal portale di informazione green NeWage, di cui è Direttrice Responsabile Lidia Ianuario, in collaborazione con Libera Informazione Flegrea. Obiettivo: delineare il volto di una nuova città ecocompatibile in cui tutti possano aspirare ad una migliore qualità di vita. Il concorso si fa portatore di due cause importanti. Infatti da una parte vuole favorire lo sviluppo di una coscienza collettiva amica dell'ambiente e dall'altra vuole contribuire alla rinascita di un importante simbolo della cultura partenopea. Infatti una parte dei fondi raccolti attraverso il concorso verranno devoluti per la ricostruzione di Città della Scienza.

IL PERCHE' DELLA SCELTA DI COLLABORARE ALL'INIZIATIVA

L'associazione La Macchina del Tempo si pone l'obiettivo di promuovere, attraverso azioni quotidiane e concrete, la conoscenza, la tutela e la valorizzazione del patrimonio ipogeo partenopeo.

Uno degli strumenti è proprio il Museo del Sottosuolo, una piccola perla di una Napoli ricca di tesori celati anche nei luoghi più inaspetati (una bellezza spesso nascosta tra roghi di spine che feriscono in profondità).

Il concorso lanciato da NeWage e Libera Informazione Flegrea ha l'obiettivo di delineare i mille volti possibili di una città ecosostenibile. Una città testimone di una nuova etica, che è necessario che sorga se vogliamo che un futuro ci sia

Una città, che per svilupparsi in maniera equilibrata alla luce del sole, ha bisogno di riappropriarsi delle sue radici identitarie e di essere sostenuta dal "buono stato di salute" di ciò che dimora tra le sue viscere, al buio, 25 metri sottoterra.

Un sottosuolo custode di memorie individuali e collettive che, quindi, è legato indissolubilmente alla vita della città in superficie (ed anche quindi alla nascita di una nuova città ecosostenibile)

Il Museo del Sottsuolo reca nel suo cuore stratificazioni di vite e di destinazioni d'uso. Parla di tante brutture che il sottosuolo ha dovuto "ingoiare" per permettere alla città di su di sopravvivere e rialzarsi in piedi per poi svilupparsi.

Questa comune radice di tutela e valorizzazione del territorio e del nostro ambiente ha spinto il Museo del Sottosuolo a divenire partner dell'iniziativa.

La Terra è casa nostra. Ma ne esiste solo una, non possiamo cambiare pianeta. Salviamola attraverso gesti concreti di rispetto. Spesso basta veramente poco. Piccole revisioni di abitudini quotidiane.

Ad unire il Museo del Sottosuolo alla causa lanciata da NeWage e Libera Informazione Flegrea è anche l'attenzione, e l'impegno attivo, per riuscire a realizzare una reale integrazione delle persone con disabilità. Un'accessibilità e fruibilità dei luoghi della conoscenza, che si coniuga con la voce consapevolezza di sé e delle proprie potenzialità e possibilità di sviluppo relazionale.

Il Museo del Sottosuolo, infatti, è fortemente impegnato nel progetto "Diversamente Speleo" che comprende una cordata di realtà attive a livello nazionale, unite dall'obiettivo di voler portare anche le persone con grave disabilità a godere delle bellezze e delle suggestioni del sottosuolo. Si partirà dalla suggestiva cavità di Frasassi il 16 giugno 2013.

PER INFORMAZIONI SULLE ATTIVITA' DEL MUSEO DEL SOTTOSUOLO

Piazza Cavour, 140, Napoli. www.ilmuseodelsottosuolo.com; info@ilmuseodelsottosuolo.com; Tel. 331-2086848

Addetto Stampa: Dr.ssa Tania Sabatino

Mobile: 320-5741842, E-mail: ufficiostampalmdt@gmail.com

IL CONCORSO
Associazione Ambientevivo, Ambiente&Ambienti, Associazione ePress, Associazione P.A.I.D.E.I.A (Prevenzione - Abusi - Infanzia - Difesa - Educazione - Intervento-Assistenza), Comitato Organizzatore Volla Music Festival, Medea, ANS (Associazione Nazionale Sociologi) - Dipartimento della Campania, Federconsumatori - Campania Napoli, Consorzio Mozzarella DOP, Plastic Food, ONA (Osservatorio Nazionale Amianto), CGIL Disabilità - Campania - Il Museo del Sottosuolo - Collegio Nazionale Agrotecnici - il Collegio Universitario Villalta - Vivaservice - Miramare Film - Kairos Communication
INVITANO i lettori e non a partecipare a: "Inventa la tua città ecocompatibile - La sostenibilità come stile Premio Città-Futuro, I edizione".

Scadenza: 31 Luglio 2013. Per le opere letterarie: 15 Agosto 2013
Quota di compartecipazione all'organizzazione dell'evento: 10 euro (dieci) per ogni opera presentata da versarsi su c/c intestato a Associazione ePress, IBAN IT19F0200803466000102362388, con la causale "Raccolta Fondi Premio Città - Futuro" .

IL NUCLEO TEMATICO DEL CONCORSO

Il concorso ha l'obiettivo di sensibilizzare su temi ambientali e sociali (in particolare, l'accessibilità e fruibilità delle arti figurative e non e dei suoi prodotti i disabili sensoriali: non vedenti, ipovedenti esordomuti), mediante l'espressione di diverse forme d'arte. Lo scopo del concorso è descrivere ed immaginare le metropoli contemporanee, tra un presente di criticità ambientale ed un futuro ecosostenibile. Un messaggio che passa attraverso i diversi linguaggi dell'arte: pittura, scultura, fotografia e cortometraggi/documentari.

Alle sezioni dedicate a pittura, scultura, fotografia e cortometraggi è stato aggiunto, su richiesta degli autori, il segmento dedicato al linguaggio letterario. Porta aperta a:
1) liriche/poesie in lingua italiana e in vernacolo (con traduzione a lato);
2) fiabe e favole;
3) racconti brevi

Per maggiori informazioni coloro che volessero aderire possono contattare la redazione al seguente indirizzo: redazionenewage@gmail.com, scrivendo "concorso" nell'oggetto.

Per scaricare il bando completo visitare il sito: https://webnewage.jimdo.com/

Per informazioni sul concorso e sulle modalità di partecipazione:
Ufficio Stampa: ElleI Communication
redazionewage@gmail.com
Tel: 338.31.963.57, Email: lidiaianuario@gmail.com

Torna su
NapoliToday è in caricamento