NarteA in scena con “Napulitanata…ovvero, ti racconto Salvatore Di Giacomo”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Domenica 29 settembre 2013 (ore 18:30) NarteA presenta un itinerario teatralizzato dedicato al poeta Salvatore di Giacomo presso il Complesso Monumentale di Santa Chiara. Napoli non sarebbe la stessa senza Salvatore Di Giacomo. La sua arte è capace di esprimere un senso drammatico e insieme gioioso della realtà quotidiana, della vita del popolo napoletano e delle stesse bellezze naturali di quella Napoli che fu definita la sua città dell'anima. Dichiarato come "poeta nazionale" dall'amico Benedetto Croce, sicuramente Di Giacomo ha rappresentato un vertice assoluto della cultura del suo tempo, non soltanto nella sua città natia, ma anche in Italia e all'estero. Rievocando l'epoca d'oro della canzone napoletana, spesso caduta nel dimenticatoio, l'Associazione Culturale NarteA alza il sipario al meraviglioso Complesso Monumentale di Santa Chiara - ingresso in via Santa Chiara n° 49 - per mettere in scena un originale itinerario teatralizzato: "Napulitanata…ovvero, ti racconto Salvatore Di Giacomo". Realizzata in collaborazione con il Complesso Monumentale di Santa Chiara, l'iniziativa sarà messa in scena domenica 29 settembre 2013 alle ore 18:30, con prenotazione obbligatoria ai numeri 339.7020849 - 334.6227785 per posti limitati. Costo biglietto 15,00 euro a persona. "Salvatore Di Giacomo è stato un uomo e un'artista che ha influenzato fortemente Napoli e i napoletani. Non è un caso che, quando si parla della nostra città, è forte il legame con le poesie, la musica e i colori - afferma Mariano Penza, vicepresidente di NarteA - 'Marzo', 'Nannì', 'Marechiaro', 'Pianefforte 'e nott', e ancora 'Carcioffolà', 'Dimane t' 'o ddico', sono tutti pezzi di vita imprigionati dallo scrittore su fogli di carta e su pentagrammi, che ancora oggi vengono decantati con lo stesso amore che li ha generati. Questa idea si sposa perfettamente con il nostro pensiero di far conoscere Napoli e l'inestimabile patrimonio artistico-culturale napoletano. E' quasi un dovere, secondo noi, ricordare Di Giacomo e le sue opere". La poesia è definita come l'arte di utilizzare combinatamente il significato delle parole, il suono e il ritmo che queste infondono alle frasi, e per questo la poesia ha in se non solo un messaggio ma anche alcune qualità della musica. A distanza di secoli, Salvatore Di Giacomo resta precursore di una "nuova maniera di poetare", capace di trasmettere emozioni e stati d'animo ineguagliabili, facendo della sua forma d'arte un atto d'amore. Avendo il nonno materno che insegnava al Conservatorio di San Pietro a Majella di Napoli, il giovane Salvatore Di Giacomo scendeva per la via della Musica (via San Sebastiano) e si recava spesso, in cerca di ispirazione, nel chiostro maiolicato del Complesso di Santa Chiara. Attraverso l'interpretazione degli attori professionisti Viviana Cangiano, Marianita Carfora, Antonio Perna, Serena Pisa e Marco D'acunzo, NarteA propone un viaggio nella vita del poeta napoletano che amava raccogliere i propri pensieri, le proprie idee, passeggiando nel Chiostro Maiolicato del Monastero. Opere, aneddoti, poesie e canzoni, dipingeranno la Napoli di fin de seicle presentandola agli inconsapevoli ospiti che si lasceranno trasportare lontano dalla attuale frenesia cittadina, dove le voci del popolo si trasformeranno nelle voci della storia, della cultura e della tradizione. Perché, come scrisse Giuseppe Marotta, "Salvatore Di Giacomo morirà solo quando Marechiaro e l'intera Napoli avranno cessato di esistere". Per conoscere le altre iniziative dell'Associazione culturale NarteA, visitare il sito www.nartea.com oppure contattare direttamente l'Associazione (info@nartea.com - 339 7020849 - 334 6227785). Ufficio Stampa NarteA Annacarla Tredici ph| 333.9513421 email| annacarla.tredici@nartea.com

Torna su
NapoliToday è in caricamento