"La fortuna di essere nato a Napoli": mostra fotografica di Francesco Rastrelli

In via Cisterna dell’Olio n. 6/B, negli ampi locali che ancora conservano le tracce delle antiche cisterne dove si custodiva l’olio della città di Napoli, ha sede la Officine Grafiche Francesco Giannini & Figli SpA, la più antica industria tipografica napoletana, fondata nel 1856 da Francesco Giannini.
A fine Ottocento, la sede divenne un importante luogo di scambio e confronto culturale, ospitando personalità delle arti, della letteratura, delle scienze e della politica del tempo. Ancora oggi, oltre ad una fervente attività produttiva, l’azienda ha il piacere di proseguire questa tradizione, aprendo i propri locali ad interessanti iniziative.
Dopo il ciclo di incontri “Il Venerdi’ A Cisterna Dell’Olio”, il nuovo anno si apre con un’iniziativa culturale dedicata alla città di Napoli: una Mostra fotografica di Francesco Rastrelli, i cui scatti hanno dato vita al calendario omonimo, intitolato “La fortuna d’esser nato a Napoli”, stampato dalla Tipografia Giannini.

La Mostra si compone di 22 immagini della città di Napoli, editate in viaggio seppia, dal sapore analogico, arricchite da un passepartout creato in camera oscura e corredate da didascalie che riprendono citazioni descrittive di scrittori, attori e cantanti, contemporanei e non. Già dall’allestimento scelto emerge uno dei tratti peculiari dell’esposizione: un file rouge temporale che unisce i tesori storico-artistici della città, nel susseguirsi di ere e dominazioni passate che, per la vitalità di cui sono quotidianamente circondati, vengono percepiti (da Stendhal a Pino Daniele, da Mastroianni a Ippolito Nievo) come parte integrante e sempre attuale della città.
Proprio per smorzare l’effetto vivido, quasi tridimensionale e sonoro che permea strade, piazze, monumenti, Chiese e che rischia di distrarre l’occhio dal focalizzarsi solo sul luogo ritratto, sul suo aspetto inusuale, si è optato per il monocromatismo delle fotografie: Napoli è “tanto” in tutto, non deve essere necessariamente “troppo”.

In quest’ottica, l’Autore ha scelto di rappresentare la città e i suoi scorci più famosi da un punto di vista insolito: a volte può essere un dettaglio in luogo del tutto (il Leone in Piazza Plebiscito, le Chiavi del Tesoro nella Reale Cappella di San Gennaro) o un momento alternativo della giornata (il Borgo Marinari e il Maschio Angioino in una notte di inchiostro), una leziosità geometrica (la scala elicoidale di Palazzo Mannajuolo, la cupola di Galleria Umberto I) o ancora i meandri degli infiniti sotterranei (le Catacombe di San Gennaro, il Cimitero delle Fontanelle).
Come bene disse Maria Ortese, “giunti a Napoli si cammina senza scopo, si parla senza ragione, si tace senza motivo”.
Nato a Mergellina, Francesco Rastrelli si afferma come art director nell’advertising internazionale ma ben presto asseconda la sua passione per il mare, dedicandosi a fotografia ed archeologia subacquea, vincendo concorsi e realizzando apprezzati libri. Da più di dieci anni è approdato al photo yachting, in particolare di vele d’epoca, di cui segue come fotografo ufficiale i Raduni del Mediterraneo nonche’ i restauri delle più’ belle barche d’antan; alla passione per il mare si affianca quella per le Auto Classiche, di cui segue i rally in tutta Europa.
Realizza mostre fotografiche in Italia e all’estero; i suoi scatti sono presenti sulle più’ prestigiose riviste internazionali.

La Mostra sarà visitabile dal 1 Febbraio all’8 Marzo, ogni Giovedì e Venerdì, dalle 16.00 alle 18.00. Il vernissage, alla presenza del fotografo Rastrelli e delle maestranze Giannini, si svolgerà Venerdì 1 Febbraio alle ore 18.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Estate a Napoli 2020, tutte le mostre promosse dell'Assessorato alla Cultura

    • dal 15 luglio al 18 ottobre 2020
    • Maschio Angioino, Castel dell'Ovo, Pan |Palazzo delle Arti di Napoli, Convento di San Domenico Maggiore
  • Fiabe al Museo: al Memus in mostra gli oggetti di scena del San Carlo ispirati al mondo fantastico del Teatro

    • dal 4 gennaio al 23 dicembre 2020
    • MeMus, Museo e Archivio Storico del Teatro di San Carlo
  • "Napoli Liberty. N'aria 'e primmavera" in mostra a Palazzo Zevallos Stigliano

    • dal 25 settembre 2020 al 24 gennaio 2021
    • Gallerie d’Italia - Palazzo Zevallos Stigliano

I più visti

  • San Carlo tra Opera, Concerti e Danza: il programma della stagione 2019 - 2020

    • dal 11 dicembre 2019 al 18 novembre 2020
    • Teatro San Carlo
  • Speciale tour alla scoperta del "Ventre di Napoli"

    • dal 27 novembre 2019 al 31 dicembre 2020
    • Punto d'incontro "Dolce e Amaro Caffè"
  • Estate a Napoli 2020 tra Musica, Teatro, Danza e Mostre: tutti gli eventi in programma

    • dal 15 luglio al 31 ottobre 2020
    • in più luoghi della città
  • "I luoghi di Napoli: Magie e Incanti", 10 appuntamenti gratuiti tra parole e musica

    • Gratis
    • dal 20 luglio al 8 ottobre 2020
    • Diversi luoghi suggestivi di Napoli
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    NapoliToday è in caricamento