Markett: grande successo per il format innovativo della night life partenopea

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Il Markett delle sensazioni, delle persone, ma, soprattutto, dei personaggi più eccentrici della notte Ogni sabato ore 22:30 in provincia di Napoli La night life partenopea si impreziosisce grazie a Markett, un nuovo format concepito per il sabato sera. La nuova apertura avvenuta sabato 14 ottobre ha appassionato i clubbers di tutta Napoli. Grande attenzione per Markett c’era già stata grazie al video spot, apparso sulla pagina Fb del format, che ha ottenuto un numero elevato di visualizzazioni. “L’idea nasce dall’esigenza di creare uno nuovo format- spiega il direttore artistico Giovanni Setola - capace di attirare e divertire in modo innovativo e puntando sempre sulle emozioni.” Il format Naming concepito dalla fusion con la parola "market": luogo che esprime un concetto molto più ampio del superficiale "acquistare prodotti". Il market è un posto dove è possibile fare conoscenza, oltre ad essere un luogo di ritrovo per chi ha voglia di organizzare una cena tra amici, o con il proprio partner. Luogo per gli acquisti notturni grazie ai nuovi market h24. La fusion incorpora in maniera foneticamente subliminale anche la parola "marchetta": termine chiave degli ultimi fatti di cronaca riguardanti lo spettacolo e la politica italiana. In definitiva "MARKETT" è un market di sensazioni, persone ma soprattutto personaggi, che ironicamente si "vendono" in modo creativo, visivo e sempre sopra le righe durante tutto il party. Persone e personaggi che interagiscono e si integrano perfettamente con la clientela, quasi creando un unico spettacolo con la platea, abbattendo la barriera: performer / clienti. Il Claim “Benvenuti nel markett delle sensazioni, delle persone, ma, soprattutto, dei personaggi più eccentrici della notte Attenzione: Non è aperto tutti i giorni, ma solo il sabato.”- si legge nella nota apparsa sui social network.

Torna su
NapoliToday è in caricamento