M'Barka Ben Taleb madrina del Napoli Pride 2020

“Siamo tutti uguali, figli di un solo Dio. Bisogna aver rispetto di tutti e dire no a qualsiasi forma di discriminazione ed esclusione”. Quest'anno il Pride si terrà in forma di flash mob in piazza del Plebiscito il 27 giugno alle 18.30

M’Barka Ben Taleb

Sarà M’Barka Ben Taleb, cantante musicista e attrice,  d’origini tunisine e d’adozione napoletana, definita dalla stampa la leonessa magrebina, la madrina del Flashmob – Napoli Pride 2020, previsto per sabato 27 giugno alle 18:30, in Piazza del Plebiscito.

La personalità artistica di M’Barka Ben Taleb è espressione significativa di un Pride che, da anni, manifesta con forza la sua esplicita vocazione mediterranea, propensione rimarcata anche quest’anno in virtù della dedica alla memoria della giovane Sarah Hijazi, attivista Lgbt, di origini egiziane, perseguitata per il proprio orientamento sessuale, che si è tolta la vita il 14 giugno scorso, in Canada, paese in cui aveva chiesto asilo.
La Ben Taleb ha sempre dato voce al connubio tra le culture mediterranee, arrangiando classici della canzone napoletana con sonorità nord-africane e ricantando gli stessi brani in arabo e in francese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutti la ricordiamo per essere stata tra le protagoniste di Passione, film di successo realizzato da John Turturro, all’interno del quale interpreta le canzoni Nun te scurda' con Raiz e Pietra Montecorvino, Tammurriata Nera con Peppe Barra e da solista ‘O Sole Mio (cantata in arabo interamente al di là del ritornello). Inoltre la Ben Taleb è stata diretta da Turturro anche nel film Gigolò per caso, al fianco di Woody Allen e Sharon Stone.
M’Barka Ben Taleb ha poi dichiarato: “Siamo tutti uguali, figli di un solo Dio. Bisogna aver rispetto di tutti e dire no a qualsiasi forma di discriminazione ed esclusione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavatrice: gli errori che non sai di commettere, ma che paghi in bolletta

  • Torna l'ora solare: lancette indietro di un'ora

  • Gianluca Manzieri: "Ho dovuto trovare la forza e il coraggio per affrontare il male e per sconfiggerlo"

  • Giuseppe Vesi: "Non ci sono scuse per quello che ho fatto. Ora non esco di casa perchè ho paura"

  • Improvviso (e imprevisto) temporale su Napoli: tregua dall'afa

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - A centrocampo può restare Palmiero: "Decidono Gattuso e Giuntoli"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento