Eventi

Luca Pugliese in concerto al carcere di Secondigliano

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di NapoliToday

Dopo le tappe teatrali che hanno accompagnato il recente lancio del suo nuovo album, Déjà vu (pubblicato nell'ambito del progetto Fluido Ligneo), sabato 19 gennaio 2013 Luca Pugliese suonerà per i detenuti e per il corpo di polizia penitenziaria del carcere di Secondigliano (Napoli).

Un concerto solidale e gratuito, che il poliedrico artista campano, da sempre sensibile alla missione sociale dell'arte, musica in primis, potrà realizzare grazie all'ospitalità del Direttore del penitenziario Liberato Guerriero.

L'artista, nella triplice veste di cantante, chitarrista e percussionista e affiancato dal percussionista Robertinho Bastos, eseguirà brani tratti dal suo ultimo lavoro discografico, e non mancheranno incursioni nel repertorio classico napoletano, chiaro omaggio alla città che lo ospita. «La musica non ammette barriere,» dichiara Pugliese «e l'arte è e deve essere un dono per tutti, senza distinzione alcuna. Questo concerto vuole essere un monito al rispetto della dignità della persona. Portare la musica in carcere significa creare un possibile varco tra chi sta fuori e chi sta dentro, e soprattutto dare maggiore risonanza ai soliti e noti problemi dei penitenziari italiani».

Il concerto si svolgerà in due tappe: la prima (mattina) per i detenuti, la seconda (pomeriggio) per il corpo di polizia penitenziaria.

Luca Pugliese, previo avviso, riceverà gli organi di stampa all'interno della struttura carceraria dalle ore 10.00 alle ore 18.00.

www.fluidoligneo.it

Ufficio Stampa Lab Promotion

Fluido Ligneo, contatto Serena Cuoppolo:

ufficiostampa@fluidoligneo.it; serenacuoppolo@gmail.com

tel: 347 0965090

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luca Pugliese in concerto al carcere di Secondigliano

NapoliToday è in caricamento