rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Eventi Nola

Festa dei Gigli patrimonio Unesco, show in prima serata sulla Rai

Con “Le note degli angeli” Nola festeggerà in musica: Massimo Giletti e Maddalena Corvaglia presenteranno una serata tra musica, teatro e spiritualità. Tra gli ospiti anche Massimo Ranieri

L'Unesco ha inserito i Gigli di Nola tra i patrimoni immateriali dell'umanità, e la cittadina vesuviana si prepara a festeggiare l'evento. Nel Duomo di Nola si terrà infatti “Le note degli angeli” concerto che andrà in onda in prima serata ed in tutto il mondo su Rai Italia domenica 22 dicembre, e lunedì 23 dicembre alle ore 20.30 su TV 2000.
La serata, per la regia di Giovanni Caccamo, sarà presentata da Massimo Giletti e Maddalena Corvaglia. Al loro fianco Enzo Palumbo. “Lo show – come spiegato dagli organizzatori – è dedicato ai grandi valori della fede, a partire dalla carità, attraverso la figura degli angeli del passato e del nostro tempo cominciando dalla figura di Papa Francesco fino a San Paolino, patrono di Nola”.

Prestigioso il cast di artisti che daranno il loro contributo: tra loro Massimo Ranieri, che si esibirà nel classico natalizio “Tu scendi dalle stelle” per poi proporre al pubblico un medley dei suoi successi; ma anche Fausto Leali, Silvia Salemi, Antonio Maggio, Antonino, Piero Mazzocchetti ed Emanuela Villa, Frate Alessandro ed Elhaida Dani. Il concerto si concluderà con un'esibizione corale in cui tutti i protagonisti canteranno “Happy Day”.
Ad accompagnare i cantanti, sarà l'orchestra “I suoni del Sud” diretta dal maestro Alterisio Paoletti.
Ma la serata non sarà dedicata soltanto alla muscia: Paolo Conticini leggerà un passo scritto da San Paolino, e Clizia Fornasie reciterà alcuni passi dei Testi Sacri. Musica, teatro, ma anche testimonianze della Chiesa con, tra gli altri, monsignor Beniamino De Palma che parlerà della figura di Papa Francesco “Un uomo tra la gente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa dei Gigli patrimonio Unesco, show in prima serata sulla Rai

NapoliToday è in caricamento