‘Sta nuttata ‘e sentimento nun è fatta pe’ durmì: torna La Notte del Lavoro Narrato

Il 28 aprile torna La Notte del Lavoro Narrato, giunta alla sua quarta edizione.

Un'intera notte per raccontare storie di lavoro, storie di passione, storie "di cose fatte bene perché è così che si fa", storie di piccoli gesti quotidiani che nobilitano, storie di grandi avventure che aprono frontiere e abbattono i muri. Storie che ci uniscono, dando valore al lavoro. 

Una "Nuttata 'e sentimento" che si svolgerà in tutta Italia ma che parte dal cuore di Napoli, nata da un'idea del sociologo Vincenzo Moretti e dal giornalista e videomaker Alessio Strazzullo ed organizzata dal Network che si è costituito spontaneamente a partire dalla prima edizione, quando in circa 100 luoghi d’Italia (piazze, case, scuole, associazioni, biblioteche, caffè letterari e non, ex aree industriali), tutti alla stessa ora, donne e uomini di ogni età si sono incontrati per raccontare, leggere, cantare e suonare, rappresentare e disegnare, storie di lavoro.

Partecipare è facilissimo, basta riunirsi (in qualunque luogo, anche nel salotto di casa) e raccontarsi (in qualunque forma lo si desideri: parole, suoni, immagini... tutto è ammesso) storie di lavoro, per poi condividerle con post, foto, video sui social network con l’hashtag #lavoronarrato (su Facebook ci si può iscrivere anche al gruppo appositamente creato). Tutti i gruppi che decideranno di prendere parte all'iniziativa, potranno comunicarlo agli organizzatori tramite l'indirizzo e-mail lavoronarrato@gmail.com indicando la città e il luogo del ritrovo.

"La notte del lavoro narrato - spiega Vincenzo Moretti - non è un evento, è l’occasione per tenere assieme l’Italia intera e anche un pezzettino d’Europa intorno al lavoro e al suo valore. Dunque niente ansia da prestazione, non bisogna essere per forza in mille e neanche in cento, anche se siete in cinque trovatevi un posto dove leggere, narrare, cantare, acoltare le vostre storie di lavoro, fate qualche foto e qualche breve video, condividete il tutto con l’hashtag #lavoronarrato e sarete anche voi protagoniste/i della notte più bella dell’anno".

Tanti gli appuntamenti già programmati a Napoli, moltissime le realtà che hanno aderito all'iniziativa decidendo di dedicare la notte del 28 aprile a storie di lavoro. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Riparte il Circolo Book & Tè di Scrittura & Scritture

    • dal 5 novembre 2020 al 8 aprile 2021
    • Sala eventi Scrittura & Scritture
  • Contrasto alla violenza di genere, presentazione della ricerca 'Un’altra via di uscita'

    • solo domani
    • Gratis
    • 25 gennaio 2021
    • online - Dipartimento di Studi Umanistici della Federico II
  • Il mondo salvato dai ragazzini: il progetto di Reading Literacy per Procida Capitale della Cultura

    • Gratis
    • dal 19 al 26 gennaio 2021
    • Chiesa di Santa Margherita

I più visti

  • A Capodimonte la mostra "Napoli, Napoli... di lava, porcellana e musica"

    • dal 22 settembre 2019 al 6 aprile 2021
    • Museo e Real Bosco di Capodimonte
  • Ghost Tour, percorso notturno tra i luoghi più infestati del centro antico di Napoli

    • dal 24 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021
    • Centro antico Napoli
  • "Napoli Liberty. N'aria 'e primmavera" in mostra a Palazzo Zevallos Stigliano

    • dal 25 settembre 2020 al 24 gennaio 2021
    • Gallerie d’Italia - Palazzo Zevallos Stigliano
  • Un tour virtuale al Palazzo delle Arti con Napoli Expò Art Polis 2020

    • Gratis
    • dal 25 luglio 2020 al 31 gennaio 2021
    • Palazzo delle Arti
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    NapoliToday è in caricamento